Sequestra e picchia la compagna, arresto

Giudice infligge misura divieto avvicinamento e lo scarcera

Un uomo di 27 anni residente a Sanremo che la notte di Capodanno ha chiuso in casa la compagna di 33 anni, picchiandola con estrema violenza e privandola del telefonino e delle chiavi di casa per evitare che scappasse, è stato arrestato dalla polizia con le accuse di sequestro di persona e lesioni personali gravi. All'origine dell'aggressione una scenata di gelosia dell'uomo in un ristorante. A lanciare l'allarme è stato un passante che ha sentito la donna gridare aiuto. L'uomo, che ha piccoli precedenti penali, ha picchiato la ragazza e poi se n'è andato.
    Al loro arrivo, i poliziotti hanno trovato diverse ciocche di capelli per terra, il tavolino rovesciato e suppellettili danneggiate. Oggi, al termine della direttissima a Imperia, il giudice ha confermato l'arresto e ha scarcerato l'uomo, stabilendo il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla donna con l'obbligo di starle almeno a cento metri di distanza. In ospedale la donna è stata medicata e dimessa con prognosi di 25 giorni.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere