Nuova condanna serial killer Minghella

Per cold case del 1998, incastrato da dna su sciarpa vittima

Nuova condanna per il serial killer delle prostitute Maurizio Minghella, 59 anni. La Corte di Assise di Torino gli ha inflitto 30 anni di reclusione per l'omicidio di una giovane albanese, Floreta Islami, trovata senza vita in un campo vicino Rivoli nel 1998. Minghella sta già scontando il carcere a vita per sette delitti, quattro compiuti in Liguria alla fine degli anni Settanta. Quello di Islami è un cold case riaperto nel 2016. È stata decisiva la perizia sul dna presente sulla sciarpa usata per strangolare la donna. Il pm Roberto Sparagna ha in corso indagini su altri cinque omicidi analoghi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere