Comandante scomparso, arrestati tacciono

I due ufficiali aspettano di conoscere atti dell'indagine

I due ufficiali di macchina ucraini Dmytro Savinykh, 44 anni, e Oleksandr Maltsev di 43 anni, arrrestati ieri per l'omicidio del comandante della nave Msc Giannina Yurii Kharytonov, 54 anni, si sono avvalsi della facoltà di non rispondere di fronte al pubblico ministero Marcello Maresca che li ha interrogati nel carcere di Marassi. I due, d'accordo con i loro avvocati Ruggero Navarra e Fulvia Nari, prima di rispondere vogliono conoscere gli atti delle indagini per cui il pm è giunto alla decisione di chiedere ai poliziotti della squadra mobile e della Polmare il fermo per il reato di omicidio volontario.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere