• Papa Francesco a Genova: 'Obiettivo lavoro per tutti, altrimenti non c'è dignità'

Papa Francesco a Genova: 'Obiettivo lavoro per tutti, altrimenti non c'è dignità'

Pontefice accolto da 3.500 operai all'Ilva e da cori e striscioni all'ospedale Gaslini. Papa Francesco è arrivato a piazzale Kennedy dove ad attenderlo sono assiepati da ore oltre 70.000 fedeli per partecipare alla messa

Circa 3500 lavoratori dell'industria genovese hanno accolto Papa Francesco nello stabilimento Ilva Cornigliano, primo appuntamento della visita del pontefice a Genova. "Quando l'economia passa nelle mani degli speculatori tutto si rovina. Diventa un'economia senza volto e quindi un'economia spietata", ha detto il Papa aggiungendo che "un buon imprenditore non è speculatore" e che "chi pensa di risolvere i problema della sua impresa licenziando gente non è un buon imprenditore". Papa Francesco ha poi avuto un incontro con i religiosi nella Cattedrale di San Lorenzo, prima di dirigersi verso il santuario della Madonna della Guardia dove circa tremila giovani lo hanno accolto.  Papa Francesco è arrivato in papamobile sulla spianata di piazzale Kennedy dove ad attenderlo sono assiepati da ore oltre 70.000 fedeli per partecipare alla messa in un tripudio di bandiere bianche e gialle. Alla funzione religiosa assistono anche alcuni parenti liguri del Pontefice, che Francesco incontrerà alla fine della messa. Prima della messa ha fatto un giro tra i fedeli in papamobile. La celebrazione chiude l'intensissima giornata genovese del Papa che si è aperta all'Ilva di Cornigliano con l'incontro con i rappresentanti del mondo del lavoro. Il Papa si è quindi spostato in Cattedrale per incontrare i religiosi liguri, anche non cattolici, e poi al santuario della Guardia dove ha incontrato i giovani. A pranzo si è intrattenuto con detenuti, migranti e senza casa prima di recarsi all'ospedale pediatrico Gaslini, dove si è soffermato in raccoglimento al reparto di rianimazione pediatrica. Alla messa, alla quale parteciperanno anche piccoli pazienti del Gaslini oltre a circa un migliaio di malati, saranno due lavoratori, un uomo e una donna, a portare le offerte.

LA DIRETTA DELL'INCONTRO

 

Papa: obiettivo non è reddito per tutti ma lavoro per tutti - "L'obiettivo non è un reddito per tutti ma un lavoro per tutti. Senza lavoro per tutti non ci sarà dignità per tutti". Lo ha detto il Papa parlando all'Ilva. "Bisogna guardare senza paura e con responsabilità alle trasformazioni tecnologiche dell'economia e non bisogna rassegnarsi all'ideologia che sta prendendo piede ovunque, che solo la metà o i due terzi dei lavoratori lavoreranno, gli altri invece mantenuti da un assegno sociale", ha aggiunto il pontefice aggiungendo: "Senza lavoro si può sopravvivere ma per vivere occorre il lavoro".  "A volte si pensa che un lavoratore lavori bene solo perché è pagato: questa è una grave disistima dei lavoratori e del lavoro perche nega la dignità del lavoro". Le persone lavorano bene innanzitutto "per la dignità e per l'onore". Lo ha detto il Papa parlando al mondo del lavoro all'Ilva di Genova. "Oggi il lavoro è a rischio" perché nel mondo dove il lavoro "non si considera con la dignità che ha" e invece "il mondo del lavoro e una priorità umana e pertanto è una priorità cristiana, e anche una priorità del Papa". "Attorno al lavoro si edifica l'intero patto sociale: quando non si lavora, si lavora male, si lavora poco o si lavora troppo, è la democrazia ad entrare in crisi". Lo ha detto il Papa citando anche il primo articolo della Costituzione italiana. "Possiamo dire che togliere lavoro alla gente o sfruttare la gente con un lavoro indegno e malpagato è anticostituzionale. E allora se non fosse fondata sul lavoro la Repubblica italiana - ha rilevato Bergoglio - non sarebbe una democrazia". "Si deve andare in pensione all'età giusta" e non prima magari usufruendo di un assegno. E' l'appello del Papa. Mettendosi nei panni di un prepensionato ha detto: "Ho per mangiare? Sì. Ho la dignità? No, perché non ho il lavoro".

Papa in visita al Gaslini: tutti contribuiscano a sostenere l'ospedale - Cori e striscioni (tra le scritte 'Negli occhi di chi soffre c'e Dio') per papa Francesco nel piccolo palco realizzato all'entrata dell'ospedale pediatrico Gaslini. Dopo aver visitato il padiglione di rianimazione, Bergoglio ha firmato il guest book e ha voluto incontrare i circa 300 tra piccoli pazienti e i loro genitori, e il personale medico e infermieristico. Il Papa, in visita all'ospedale pediatrico Gaslini di Genova, auspica che la struttura continui ad essere sostenuta. "Auspico che questo ospedale, fedele alla sua missione, possa continuare la sua apprezzata opera di cura e di ricerca mediante l'apporto e il contributo generoso e disinteressato di tutte le categorie e a tutti i livelli - ha detto nel saluto Papa Francesco -. Da parte mia, vi accompagno con la preghiera e la benedizione del Signore, che di cuore invoco su di voi, su tutti i pazienti e i loro familiari".  Papa Bergoglio, in visita al reparto rianimazione dell'ospedale Gaslini di Genova, era atteso da un centinaio di bambini e genitori assiepati nel corridoio che porta al reparto sedici. Il pontefice si è fermato a salutare i piccoli e poi, accompagnato dal presidente Pongiglione e dai medici della rianimazione, è entrato in reparto"La sofferenza dei bambini è certamente la più dura da accettare". Lo ha detto il Papa nella sua visita all'ospedale pediatrico Gaslini di Genova. "E allora il Signore mi chiama a stare, anche se brevemente, vicino a questi bambini e ragazzi e ai loro familiari", ha aggiunto.

Grillo, obiettivo reddito cittadinanza M5S è lavoro- "Oggi Papa Francesco ha parlato dei due temi che sono al centro del dibattito per il futuro del nostro Paese e della nostra civiltà: reddito e lavoro e ha detto anche che "l'obiettivo da raggiungere non è il reddito per tutti, ma il lavoro per tutti, perché senza lavoro per tutti non ci sarà dignità per tutti". La proposta di Reddito di Cittadinanza del MoVimento 5 Stelle va esattamente in questa direzione". Lo scrive sul blog Beppe Grillo. "Il Reddito di Cittadinanza del MoVimento 5 Stelle - dice - garantisce a tutti i cittadini di avere un reddito al di sopra della soglia di povertà e contemporaneamente permette loro di inserirsi o reinserirsi nel mondo del lavoro. Il Reddito di Cittadinanza che il MoVimento 5 Stelle propone all'Italia è una misura che è presente in tutta Europa, tranne che nel nostro Paese e in Grecia ed è l'unica risposta possibile all'emergenza nazionale che i partiti hanno causato e fanno finta di non vedere: la povertà". "I piccoli leader in cerca di visibilità e i piccoli giornalisti hanno subito strumentalizzato alcune parole" del Papa "a fini politici, ma non si sono soffermati a capire e hanno ascoltato solo quello che pareva a loro. Il Papa ha detto che "Il sistema politico a volte sembra avvantaggiare chi specula e non chi investe", come dargli torto davanti a un governo che ha abolito l'articolo 18 per rendere più facili i licenziamenti? Ha criticato il gioco d'azzardo, che il governo continua a incentivare in tutti i modi possibili, e la scelta di mantenere negozi aperti 24 ore su 24". Lo scrive Beppe Grillo sul suo blog commentando le parole del Pontefice.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere