Papa, per lui casula in jeans e merletto

Scuola di Genova ha confezionato il paramento sacro

Una sintesi di tecnica, tradizione e marketing. La casula che gli studenti della classe II M del corso Abbigliamento e Moda del Duchessa di Galliera di Genova hanno realizzato per Papa Francesco è tutto questo.
    "Se deciderà di indossarla sarà il primo papa in jeans della storia" ha detto la professoressa Tiziana Tassara, docente del Duchessa. Il jeans, in questo caso bianco, è uno dei tessuti utilizzati per realizzare il paramento sacro che verrà regalato a Bergoglio in occasione della sua visita a Genova. "E' un materiale che fa parte della nostra tradizione, si usava per coprire barche o ricoverare vele. È un tessuto umile - ha detto Tassara - Lo abbiamo usato per riprodurre in scala le toppe del saio cinerino di San Francesco conservato a Assisi".
    All'interno, poiché la casula è double face, abbiamo usato il rinomato damasco di Lorsica e realizzato la croce con un merletto il cui disegno appartiene alle merlettaie di Rapallo e risale al 1557, anno dell'apparizione della Madonna di Montallegro".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere