Don difende amore gay, vescovo lo frena

Ma i fedeli sono con lui: tutti a messa,anche coppia omosessuale

 Parroco difende l'amore gay, il suo vescovo lo frena, ma i suoi fedeli lo difendono riempiendo la chiesa per fargli sentire la vicinanza durante la messa domenicale. "Le idee, quando sono giuste, meritano di vincere anche qualora fossero in pochi a sostenerle", dice don Giulio Mignani, 'pastore' delle anime di Bonassola, piccolo centro dello Spezzino. Don Giulio si è espresso a favore delle unioni civili tra omosessuali e ha criticato lo sportello antigender della Regione Liguria. Sul 'don' sono piovute critiche e Fratelli d'Italia ha chiesto anche la scomunica. Il vescovo della Spezia mons. Palletti lo ha frenato sull'apertura della Chiesa invocata da don Mignani. Il caso è partito da una chat che don Giulio ha con i parrocchiani in cui ha aperto alle famiglie arcobaleno. Stamani la chiesa di Santa Caterina era piena. C'era anche il sindaco Giorgio Bernardin e la prima coppia unita civilmente della riviera spezzina, Davide e Giuseppe. Alla fine della cerimonia per don Giulio applausi e abbracci.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere