Imprese: Bagnasco, devono avere cuore sul nostro territorio

(ANSA) - GENOVA, 13 DIC - ''Come le persone, anche le imprese devono avere un cuore, qualunque industria in quanto soggetto economico deve avere un cuore, che si esprime nell'affetto al proprio lavoro e al proprio territorio''. È stato l'invito agli imprenditori a restare in Italia lanciato dall'arcivescovo di Genova e presidente della Cei, il cardinale Angelo Bagnasco, stamani a Palazzo Ducale durante l'assemblea pubblica 'Vado o resto' organizzata da Confindustria con la partecipazione del presidente nazionale Vincenzo Boccia.
    ''Il cuore chiede sempre una casa e se oggi più di ieri dobbiamo girare il mondo, per tanti motivi, innanzitutto il lavoro, se l'impresa ha un cuore, sa che ha bisogno di una casa, questa casa io auguro che sia sempre Genova e il nostro Paese'', sottolinea Bagnasco.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere