Maglio 3, tutti assolti in appello

Imputati dieci presunti boss fra Liguria e Piemonte

(ANSA) - GENOVA, 19 FEB - Sono stati assolti i dieci presunti boss della 'ndrangheta in Liguria e in Basso Piemonte, imputati nel processo d'appello Maglio 3. La sentenza è stata emessa dai giudici della terza sezione della corte d'appello di Genova confermando quella di primo grado. Alla sbarra c'erano Onofrio Garcea, Lorenzo Nucera, Rocco Bruzzaniti, Raffaele Battista, Antonino Multari, Michele Ciricosta, Benito Pepè, i fratelli Francesco e Fortunato Barilaro e Antonio Romeo. Secondo l'accusa Gaecea e Nucera sarebbero stati i "promotori" a Genova, Bruzzaniti, Battista e Multari i "partecipi"; Ciricosta, Pepè e i fratelli Barilaro i referenti della locale imperiese e Romeo di quella di La Spezia. In primo grado, il gup Silvia Carpanini aveva assolto tutti gli imputati, ordinandone la scarcerazione.
    Secondo il giudice non sarebbero stati dimostrati i reati tipici di organizzazioni mafiose, come estorsioni, minacce, attentati incendiari, ma solo riunioni. Il pm Alberto Lari, che aveva condotto le indagini, aveva impugnato la sentenza.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere