Sintonia con gli altri, meditazione, aiuto reciproco, la vita bella in piccole comunità

Ad Assisi nel villaggio Ananda si sperimentano altri modelli di vita, Finding Happiness, come il film che li racconta

  • ''Finding Happiness - Vivere la felicità racconta la vita nelle comunità Ananda dove si vive secondo lo spirito dello yoga e dell'armonia con ciò che ci circonda. 1200 residenti in 9 comunità tra Stati Uniti, India e in Italia, ad Assisi.
  • ''Finding Happiness - Vivere la felicità racconta la vita nelle comunità Ananda dove si vive secondo lo spirito dello yoga e dell'armonia con ciò che ci circonda. 1200 residenti in 9 comunità tra Stati Uniti, India e in Italia, ad Assisi.
  • ''Finding Happiness - Vivere la felicità racconta la vita nelle comunità Ananda dove si vive secondo lo spirito dello yoga e dell'armonia con ciò che ci circonda. 1200 residenti in 9 comunità tra Stati Uniti, India e in Italia, ad Assisi.
  • ''Finding Happiness - Vivere la felicità racconta la vita nelle comunità Ananda dove si vive secondo lo spirito dello yoga e dell'armonia con ciò che ci circonda. 1200 residenti in 9 comunità tra Stati Uniti, India e in Italia, ad Assisi.
  • ''Finding Happiness - Vivere la felicità racconta la vita nelle comunità Ananda dove si vive secondo lo spirito dello yoga e dell'armonia con ciò che ci circonda. 1200 residenti in 9 comunità tra Stati Uniti, India e in Italia, ad Assisi.
  • Cinema: docufilm ''Finding Happiness - Vivere la felicit''
  • Cinema: docufilm ''Finding Happiness - Vivere la felicit''
  • Cinema: docufilm ''Finding Happiness - Vivere la felicit''
  • Cinema: docufilm ''Finding Happiness - Vivere la felicit''
  • FINDING HAPPINESS
  • FINDING HAPPINESS

(di Daniela Giammusso)

(ANSA) - Dio è nella bellezza e in ognuno di noi. Non c'è mai una sola risposta alle nostre domande. E chiunque può avere la vita che vuole, perché quando tu cambi, tutto il tuo mondo cambia con te. Si può forse partire da questi tre principi per capire lo spirito delle comunità dell'Ananda World Brotherood Village. Un piccolo universo fondato negli anni Sessanta dal maestro Swami Kriyananda, dove vivere secondo lo spirito dello yoga e dell'armonia con ciò che ci circonda, che oggi conta 1200 residenti fissi in 9 comunità tra Stati Uniti, India e in Italia, ad Assisi, più 150 gruppi di meditazione, dall'Africa alla Nuova Zelanda.

E che ha già ispirato due film: ''Finding Happiness (Vivere la felicità)'', in uscita in questi in giorni al cinema e in dvd (al Barberini di Roma dal 20 novembre, all'Apollo di Milano e al Greenwich di Torino dal 27 e a febbraio a Bologna, Firenze, Bari e Catania) e ''The answer'', atteso per il 2015. ''Come si vive nelle Comunità? Yogananda diceva che 'troppe regole rovinano lo spirito''', racconta Shivani Lucki, una delle pioniere delle comunità, da 30 anni ad Assisi insieme a suo marito. ''Le uniche due regole - dice - sono niente droga e niente alcool. Poi abbiamo delle linee guide, che ognuno è libero di seguire''.

Comunità non religiose ma spirituali, le cui pratiche si basano su antiche scienze dell'autorealizzazione, le Ananda nascono nel 1968 quando l'allora ventiduenne Swami Kriyananda (1926-2013), al secolo J. Donald Walters, futuro ispiratore dei principi internazionali dello Yoga , autore di 150 libri e 400 brani musicali, fotografo, linguista, poeta, comprò un pezzo di terra nel verde delle colline della Sierra Nevada in California, per fondarvi la prima Colonia di Fratellanza Mondiale. A guidarlo, i due principi imparati appunto dal maestro Paramhansa Yogananda (l'autore di ''Autobiografia di uno yogi''): ''il cambiamento inizia dentro di noi'' e ''il nostro ambiente influenza grandemente la nostra ricerca della felicità''.

Ed è proprio la felicità la chiave di tutto. ''Ad Assisi - racconta il responsabile della comunicazione, Paolo Tosetto - oggi vivono stabilmente 120 persone, più una ventina di bambini. Non è un caso che sia stata scelta proprio quella zona. Era già un luogo speciale, pieno di spiritualità. Nelle Ananda - prosegue - chiunque è libero di venire, restare, andare via. Se si viene, vuol dire che si ha bisogno''. Nel trionfo della bellezza della natura, l'attività principale, prosegue Shivani Lucki, ''è la meditazione, nella quale ci confrontiamo con noi stessi e capiamo che nella vita esistono tantissime prospettive. Piuttosto che abbattersi davanti a un problema, meglio domandarsi: 'cosa sta cercando di insegnarmi la vita attraverso questo conflitto? Così si crea anche una sintonia con gli altri. Siamo diventati proprio fratelli e sorelle, sappiamo di essere lì gli uni per gli altri''. Niente ''governo centrale'' ne' attività obbligatorie (ognuno sceglie il livello di partecipazione di cui sente l'esigenza), all'interno delle Ananda esiste tutto, dai negozi alla mensa comune, dal centro medico e di ricerca (importanti brevetti sono usciti dalle comunità americane), ai campi coltivati biologicamente, dalla scuola per i bambini dove si studia ma soprattutto si viene invitati a scoprire il proprio talento, fino ai corsi di Kriya Yoga per chi vuole entrare solo per un week end di relax. ''Nessuno ti chiede di che religione sei - aggiunge Tosetto - Dio può essere vissuto in qualsiasi modo. Noi sappiamo solo che chi viene da noi, vuole in qualche modo trasformare la sua vita. E le nostre porte sono sempre aperte''. I residenti, poi, possono scegliere se vivere in una casa propria o condividerla con altri. Non si rinuncia ai propri beni, ne' al proprio lavoro (che sia al servizio delle esigenze della comunità o all'esterno). Il tutto nella ferma convinzione, come profetizzò Paramhansa Yogananda, che le piccole comunità saranno l'unico modello di vita possibile nel futuro, proprio perché basate su conoscenza e aiuto reciproco. ''E' ovvio che le grandi città non potranno continuare ad espandersi'', spiega Shivani Lucki. ''Vivere insieme poi - incalza Tosetto - ha molti benefici. Ci si conosce, ci si aiuta e ci si sente protetti. Banalmente, si risparmia: basta un unico contatore, 3 lavatrici e non 15. La Comunità poi ha cura dell'ambiente e del territorio. E quando si vive bene, ci si ammala di meno. In questo modo la vita diventa un capolavoro''. 

Speciali ed Eventi vai alla rubrica >>
Press Release vai alla rubrica >>