Mamme bambine, la contraccezione è un diritto. Parte la campagna globale

A Londra summit sulla pianificazione familiare, obiettivo 2020 per 120 milioni di donne

  • Adolescenti con il test di gravidanza . monkeybusinessimages Istock.
  • null

 Oltre 214 milioni di donne non possono accedere a moderni metodi contraccettivi. Nel 2016 circa 770.000 ragazze - alcune di appena dieci anni - sono diventate madri, mettendo seriamente a repentaglio la loro salute e il loro futuro. Nell'Africa subsahariana, il 25% delle giovani donne è costretto a lasciare la scuola a causa di una gravidanza non programmata. A Londra, organizzato dal Fondo delle Nazioni Unite per la popolazione (Unfpa), dal Governo britannico e dalla Fondazione Bill & Melinda Gates, un summit  sulla pianificazione familiare persegue l'obiettivo di fare sì che 120 milioni di donne in più possano accedere ai moderni sistemi contraccettivi entro il 2020.  "Tutte le ragazze e le donne hanno il diritto di decidere liberamente se e quando restare incinte", sottolinea United Colors of Benetton aderendo alla campagna globale che s'intitola Power Her Choices e mira a proteggere le donne da gravidanze non programmate.

"Milioni di donne e adolescenti non hanno accesso ai moderni sistemi contraccettivi" ribadisce la dottoressa Natalia Kanem, direttore esecutivo ad interim di Unfpa. "Negli ultimi cinque anni, grazie all'iniziativa Family Planning 2020 - spiega - abbiamo raggiunto altri 30 milioni di donne, ma dobbiamo impegnarci di più, espandere le nostre partnership ed estendere il raggio d'azione perché nessuno sia lasciato indietro".
    Concepita da Fabrica, centro di ricerca sulla comunicazione di Benetton Group, l'immagine della campagna mostra una lampadina che ha la forma di un utero. La campagna comprende anche un'installazione in cui alcune lampadine si accendono per formare frasi. Una di queste ripete, I am pregnant, Sono incinta, ma quando lo spettatore si avvicina all'installazione altre lampadine si accendono svelando nuove parole e il significato dell'opera: I am not ready to be pregnant, Non sono pronta per essere incinta. L'installazione, che si articolerà in frasi diverse, sarà anche documentata in un video e in una serie di GIF che saranno condivise sui social media.
   

Speciali ed Eventi vai alla rubrica >>
Press Release vai alla rubrica >>