L' alfabeto della felicità, dalla A di armonia alla Z di zelo

Non è attesa miracolistica ma atteggiamento

  • Felicità di una famiglia insieme Geber86  iStock.

(di Agnese Malatesta) -  La felicità come "scelta del bene" ed "apertura alla vita". La felicità "non va banalizzata" e non è attesa miracolistica in un atteggiamento passivo: è creatività e relazioni ricche e feconde. Lavorare per la felicità - afferma Gioia Di Cristofaro Longo in "Scienza della cultura della felicità", appena uscito - prevede innumerevoli combinazioni possibili di atteggiamenti e comportamenti dove giustizia, pace e verità si contrappongono al disimpegno e all' indifferenza. 

Ecco la sintesi, l'ALFABETO DELLA FELICITA'.
- Armonia/ abilità/ ascolto/ attenzione
- Bene comune/ benessere /bellezza/bontà
- Condivisione/conoscenza/creatività/cooperazione/competenze
- Dialogo /dono
- Empatia /esperienza
- Fiducia /futuro
- Generosità/giustizia
- Inclusione/interdipendenza
- Libertà/libera scelta/luce
- Meraviglia /memoria/meta/mutamento
- Natura/narrazione/nascita
- Opzione /opportunità
- Passione /progetto
- Qualità/quantità
- Reciprocità relazione/ricerca/rinnovamento/riconoscimento
- Solidarietà/sistema/sorriso/scelta/sintonia/salute
- Testimonianze/tessitura/trama/trasparenza
- Umanità
- Valori/valorizzazione
- Zelo/zenith.

Speciali ed Eventi vai alla rubrica >>