Naomi Campbell la star, in The Cal tutto l'orgoglio nero/ VIDEO

Primo calendario Pirelli a 16 anni, ora torna per quarta volta

  • Pirelli evento The Cal 2018 a Ny
  • Pirelli evento The Cal 2018 a Ny
  • Pirelli evento The Cal 2018 a Ny
  • Naomi Cambell
  • Pirelli evento The Cal 2018 a Ny
  • Pirelli evento The Cal 2018 a Ny
  • Pirelli evento The Cal 2018 a Ny
  • Pirelli evento The Cal 2018 a Ny
  • Pirelli evento The Cal 2018 a Ny
  • Naomi Campbell
  • Naomi Campbell

(di Alessandra Magliaro) Sorride più del solito, le si illuminano gli occhi e alla fierezza da pantera che il mondo della moda le ha attribuito dalla fine degli anni '80 come 'etichetta' aggiunge oggi l'orgoglio. Naomi Campbell, 47 anni di celebrata bellezza, porta i capelli lunghi ultra lisci ed è la regina del calendario Pirelli, il The Cal 2018 tutto interpretato da neri. Al suo arrivo al lancio media a New York i fotografi entrano in fibrillazione, è arrivata la star. L'orgoglio afro è il sottotema del calendario di quest'anno che, facendo interpretare a 18 artisti il mondo magico di Alice nel paese delle meraviglie, finisce, nell'idea del fotografo Tim Walker, per diventare un inno molto contemporaneo alla diversità. Naomi interpreta un boia reale, insieme ad altri tre cattivi della storia di Lewis Carroll: la Regina di cuori (RuPaul), l'altro boia (il rapper Sean Diddy Combs), Tweedledee (la modella e attivista femminista ghanese Adwoa Aboah).
    La sua presenza è particolarmente significativa: aveva 16 anni ed era una sconosciuta inglese di origini giamaicane, figlia di una altrettanto bella Valerie e di padre ignoto, quando, posando per The Cal 1987 realizzato da Terence Donovan, iniziò la sua folgorante carriera nella moda. L'anno dopo fu la prima donna di colore ad apparire sulla copertina di Vogue e di Time Magazine e poi il lancio sulle passerelle dei più famosi stilisti, musa di Versace e di Roberto Cavalli tra gli altri.
    "E' il mio quarto calendario Pirelli - dice la Venere Nera - e trovo che non sia cambiato molto nell'arco di questi tre decenni, perché questo oggetto è sempre stato avanti, attento a proporre messaggi contemporanei alla cultura pop. Nell'87 era il primo con tutte modelle di colore, il secondo nel '95 con le immagini di Richard Avedon e il terzo nel 2008 tutto in Brasile con le foto di Patrick Demarchelier. Questa volta - prosegue - è la celebrazione della diversità, l'idea che ci possono essere tante variazioni nell'essere umano. Trovo incredibile il tempismo che ha avuto Pirelli quest'anno e mi auguro che quello che raccontiamo oggi con The Cal non sia un trend passeggero, anzi penso proprio che durerà".
    Dice ancora Naomi Campbell che è "stato un grande onore prendere parte a questo progetto accanto ad un cast straordinario. Sono felice dell'idea, perché io combatto tutti i giorni per essere al centro di questo mondo". (ANSA).
   

Speciali ed Eventi vai alla rubrica >>
Press Release vai alla rubrica >>