Loredana Bertè, ad Amici la rivelazione è lei

65, anticonformista da sempre, non fa sconti a nessuno e il web tifa per lei

  • LOREDANA BERTE'
  • MIA MARTINI E LOREDANA BERTE'
  • LOREDANA BERTE' CON PANCIA FINTA (sanremo 1986)
  • LOREDANA BERTE

(di Nicoletta Tamberlich) Cresciuta con Bukowski, Baudelaire e Ginsberg. Un repertorio a cominciare da 'E Luna Bussò (1979), quello di Loredana Berté, che include canzoni entrate di diritto nell'empireo della musica italiana, Sei bellissima, Dedicato, La goccia, In alto mare, Nina nanna, Il mare d’inverno e naturalmente quella Non sono una signora considerata il suo manifesto.

Competente, agguerrita, disinvolta, simpatica, irriverente, non fa sconti ai concorrenti, e il web impazzisce. Semplicemente Loredana. Perchè in un'edizione quella di Amici 14 che ha visto tra gli ospiti Roberto Saviano, e star di Hollywood, lei è stata la vera grande rivelazione, ritrovando una giovinezza mai perduta tutta nella sua grinta da grande professionista della musica.

Sincera, spietata, lo aveva promesso e cosi' è stato "i ragazzi quel banco se lo devono conquistare". L'artista, che a 65 anni non ha ancora perso la sua proverbiale grinta, ha raffreddato subito gli animi: «sono qui per divertirmi e vedere se ci sono davvero dei talenti, io non ho bisogno di visibilità. Faccio concerti sold out, festeggio i miei 40 anni di carriera e sto preparando un nuovo album». Gli scontri con i giovani talenti non sono mancati ma con alcuni ha usato come si dice in questi il bastone e la carota. Ma non sono mancati e forse sarebbe il caso di dirlo taluni che hanno hanno peccato di presuzione, rispondendo in modo poco rispettoso, forse per la giovane età, forse perchè oggi il mondo va cosi e se hai una possibilità la sfrutti e schizzi in vetta alle classifiche Itunes e ti comporti di conseguenza, come se sei una star, complice forse la grande visibilità della tv che ti rende immeditamente molto popolare tra i tuoi stessi coetani.

Briga-Loredana Bertè. Il concorrente in una delle puntate aveva giurato che non avrebbe più cantato le cover di nessuno. Ed è stato di parola: ha rifiutato di intonare Fuori dal Tunnel di Caparezza. Peccato però che la Bertè, che gli aveva assegnato il brano sperando di aiutarlo a "scandire le parole", non ha certo lasciato correre e anzi raddoppia: "Sei insopportabile. Hai una faccia da schiaffi". Il pubblico intona "sei bellissimo"...E lei "vi ricordo che quella è una mia canzona e non la cantatate...". Secondo quanto rivelato da Dagospia, Loredana Bertè nel corso della registrazione della semifinale di Amici 14 (tenutasi domenica scorsa e in onda sabato 30 maggio) avrebbe contestato a suo modo anche l'amico di una vita Renato Zero (fu lui tra l'altro a correre in suo aiuto quando l'artista apprese dalla tv della morte della sorella Mia Martini "Spegni tutto, sto arrivando". I cronisti appostati sotto casa della Bertè ricordano ancora le urla ndr) Zero e Bertè secondo il sito di Roberto D'Agostino avrebbero litigato per motivi ignoti e la giurata del talent show di Maria De Filippi al momento dell'esibizione del cantautore con la band della squadra blu, The Kolors, avrebbe estratto dalla borsetta una lima per unghie simulando la manicure. Il tutto per manifestare indifferenza nei confronti del suo vecchio amico di cui ha preso il posto (come previsto) di giurata fissa dalla seconda puntata del serale. Bisognerà attendere la finale su Canale5 sabato prossimo per scoprire se la scena sarà mostrata in televisione. Il duetto di Renato Zero è avvenuto in apertura di puntata - sulle note di Mi vendo e Il triangolo - in occasione della prima prova della prima manche vinta dalla ballerina Klaudia dei bianchi.

Zero a parte la Bertè, al debutto in veste di giurata, è stata protagonista indiscussa del serale. Qualche screzio anche con Emma, nonostante si è vista una bella esibizione tra le due che hanno cantato insieme Dedicato su richiesta di Sabrina Ferilli.

Una storia musicale quella dell’artista calabrese fatta di una gavetta on the road, condotta insieme alla sorella Mia Martini e a Renato Zero. "Andavamo in giro facendo l'autostop, mandavano avanti me con la minigonna, loro si nascondevano, poi quando le auto si fermavano saltavano fuori. E io dicevo ci sarebbero anche questi due va bene?". Una storia privata personale che ha avuto risvolti molto dolorosi, che 'ha un sapore di ruggine e ossa' (come cita il titolo del bel film di Jacques Audiard) a cominciare dal rapporto burrascoso con i genitori (la madre è morta e al padre imputa resposabilità tremede), un matrimonio finito male con il campione svedese di tennis Bjorn Borg, di cui l'artista ha parlato in diverse interviste, e infine la morte dell'amata sorella Mimì "l'unica famiglia che abbia mai avuto".

Ma se le ferite del cuore non si cancellano, neanche il talento e la voce di una grande artista. Loredana è tornata, anzi non è mai andata via. Dedicato a te.

Speciali ed Eventi vai alla rubrica >>
Press Release vai alla rubrica >>