'Je suis Pinuccio', la satira ai tempi dei social

YouTuber barese sbanca sul web con le sue finte telefonate ai potenti e ai protagonisti dell'attualità

  • Alessio Giannone in arte Pinuccio

(di Giorgiana Cristalli) - Com'è dura la vita per la satira in Italia. Lo sa bene l'attore e regista Alessio Giannone, in arte Pinuccio, il faccendiere barese che smaschera con il sorriso inciuci e complotti. Il personaggio satirico, seguitissimo sul web, è in contatto con i potenti del mondo. I video delle sue esilaranti telefonate ai protagonisti dell'attualità politica (e non solo) fanno numeri da capogiro con oltre 7 milioni di visualizzazioni, quasi 70.000 follower su twitter e oltre 100.000 'mi piace' su facebook .

Dopo l'attentato di Parigi, tutti si sono affrettati ad esprimere solidarietà alle vittime del giornale satirico Charlie Hebdo aderendo all'hashtag #JesuisCharlie. Ma pochi hanno potuto constatare sulla propria pelle quanto sia difficile a volte fare satira in Italia. Pinuccio lo sa. Nel migliore dei casi i potenti colpiti (e affondati) lo insultano, lo bloccano sui social o minacciano querele, nel peggiore cercano di ostacolarne il percorso.

Nonostante i tentativi di imbavagliare la sua satira pungente, Pinuccio va avanti e racconta con leggerezza i vizi del potere e della società civile sul web e nei suoi spettacoli, che dalla Puglia hanno iniziato a camminare per l'Italia, nei teatri e nei circoli culturali. Mostra slide, santini elettorali e video e regala al pubblico quell'ironia dolce-amara che fa anche riflettere sui temi di attualità nazionale ed internazionale.
La gente si diverte, pensa, si identifica e in fondo vuole bene a Pinuccio e alla sua finta ingenuità.

Ecco alcuni dei video 'cult' di Pinuccio

 

 

 

Speciali ed Eventi vai alla rubrica >>
Press Release vai alla rubrica >>