'Firenzopoli', nuovo gioco da tavolo dedicato a Firenze

Da Dante a Pieraccioni nelle banconote

- Si chiama "Firenzopoli. Le chiavi della città", il nuovo gioco da tavolo per grandi e piccoli dedicato a Firenze. Le banconote da gioco sono state dedicate a sei illustri fiorentini: Dante, il Poeta per eccellenza; Niccolò Machiavelli, uno dei più acuti e poliedrici personaggi della Firenze rinascimentale; Luciano Artusi, il più illustre direttore del Corteo storico della Repubblica Fiorentina; Zia Caterina, pittoresca tassista, 'angelo custode' dei bambini dell'ospedale pediatrico Meyer; Anna Maria Luisa de' Medici, la principessa saggia che ha tutelato le collezioni d'arte della sua illustre famiglia; Leonardo Pieraccioni, attore e regista fiorentino dall'indiscussa comicità. Le pedine, invece, vogliono ricordare ai giocatori alcuni simboli tipicamente fiorentini: il lampredotto, il fiasco di vino, il Marzocco (il leone simbolo della città), Pinocchio, la maglia del calciatore Gabriel Batistuta e lo stemma della famiglia Medici. Il gioco, edito da Sillabe e prodotto da Giochi Briosi, con testi di Ethel Santacroce e illustrazioni di Saimon Toncelli, è in versione bilingue italiano/inglese è stato presentato da Eugenio Giani, presidente del Consiglio regionale della Toscana, che ha mostrato le caratteristiche i Firenzopoli insieme a Luciano Artusi, Lorenzo Baglioni, Zia Caterina, Katia Bach, Maddalena Paola Winspeare ed altri. In "Firenzopoli" anche le carte da gioco 'Senza Lilleri un' si lallera' e 'A Ufo' (tipiche espressioni del vernacolo fiorentino) opera dei fratelli Michele e Lorenzo Baglioni, due giovani comici fiorentini che sono riusciti a riassumere i vizi e le virtù, i modi di dire, le usanze e le tradizioni dei loro concittadini.

   

Speciali ed Eventi vai alla rubrica >>
Press Release vai alla rubrica >>