Grand Theft Auto V, dal pop al funk la musica è importante

Esce un cofanetto con le hit musicali del gioco, una colonna sonora speciale

  • La musica di Grand Theft Auto V
  • La musica di Grand Theft Auto V

(di Federico Pucci)

   (ANSA) - MILANO - Rockstar Games ha annunciato in questi giorni l'uscita di un cofanetto in edizione limitata della colonna sonora di 'GTA V'. Il gioco uscito nel 2013 sarà infatti ripubblicato il 18 novembre in versione aggiornata per le console di nuova generazione PS 4 e XboxOne, portando oltre a una veste grafica rinnovata per l'alta definizione 1080p anche una nuova modalità in prima persona a piedi. Per l'occasione 'GTA' celebra quindi le canzoni del suo ultimo capitolo, ma il rapporto di Grand Theft Auto con la musica non nasce ora: fin dal primo capitolo della serie nel 1997 una parte importante del gioco è stata l'ascolto della radio nelle automobili rubate dal protagonista. Allora il giocatore aveva a disposizione sette stazioni, ciascuna per uno stile musicale (techno, country, hard rock, rap), canali fittizi con DJ immaginari al limite della parodia che fornivano al gioco una colonna sonora in stile e molto originale.

Col passare degli anni e la progressiva affermazione del franchise come icona di un nuovo tipo di sparatutto in terza persona, crebbe anche l'importanza della colonna sonora. 'GTA III' nel 2001 introdusse un canale dedicato all'opera lirica che passava arie da 'La Traviata' o 'Le Nozze di Figaro', e un canale pop che per la prima volta ospitava canzoni da classifica come la colonna sonora del film 'Scarface' composta da Giorgio Moroder per Debbie Harry, Paul Engemann e altri. I capitoli 'Vice City' (2002) e 'San Andreas' (2004) segnarono un ulteriore passo in avanti: entrambe le colonne sonore furono pubblicate come cofanetti contenenti un disco per ogni stazione radiofonica, ciascuno con apprezzate canzoni del periodo in cui la storia del gioco era ambientata. Così per 'Vice City' la scelta musicale fu orientata sugli anni '80, con il metal di Ozzy Osbourne, Slayer e Iron Maiden, il pop di Blondie, Kate Bush e Spandau Ballet, le hit di Michael Jackson, Bryan Adams e Lionel Richie, il funk di Herbie Hancock e il rap di Grandmaster Flash e Run D.M.C.. L'episodio successivo, 'San Andreas', pubblica addirittura due soundtrack ufficiali, entrambe con forti rimandi ai primi anni '90: un doppio disco di hip hop e R&B, e un nuovo cofanetto da 8 cd in cui si alternano Depeche Mode, Soundgarden e Rage Against The Machine, l'hip hop di Public Enemy, Cypress Hill e 2Pac, il country di Willie Nelson, Hank Williams e Patsy Cline, e molto altro.

Nel 2008 con 'GTA IV' ormai le radio del gioco sono arrivate a 20 canali (più 3 talk radio), ciascuna col suo stile e la sua epoca: una dedicata al rap contemporaneo (Busta Rhymes, Kanye West, Sean Paul, Nas) e una per l'elettronica (Justice, The Chemical Brothers, Deadmau5 e anche l'italiano Crookers), una funk e afro beat (Fela Kuti, Manu Dibango) e una jazz (Dizzy Gillespie, Charlie Parker, Miles Davis, John Coltrane). Più di ogni altro episodio, in 'GTA IV' abbondano i grandi nomi del rock, come David Bowie, The Who, Stooges, Queen, R.E.M., Elton John, Smashing Pumpkins, oltre a fenomeni indie come Black Keys e LCD Soundsystem. Ogni radio ha avuto inoltre un suo curatore, che fa anche le veci del DJ: lo stilista Karl Lagerfeld per il canale dance, Iggy Pop per quello rock, l'attrice e cantante Juliette Lewis per quello indie. Si arriva così all'ultimo capitolo, 'GTA V', che nelle sue 15 stazioni radio (più due talk radio) contiene 240 canzoni scelte da nuovi DJ d'eccezione: così il canale pop curato dalla modella e cantante Cara Delevigne passa brani di Britney Spears, Rihanna e Wham!, la radio hip hop ed electro del musicista Flying Lotus ha in scaletta Outkast e Aphex Twin, mentre facendo zapping può capitare di ascoltare Snoop Dogg o i Queen, Elton John o 2Pac, Stevie Wonder o i Black Flag, Johnny Cash o Dr. Dre. Il cofanetto in uscita il 9 dicembre, che sarà disponibile in 3 cd (con una chiavetta USB a forma di lingotto d'oro) o in 6 LP, si divide in tre parti: la prima fatta dalle canzoni originali scritte per il gioco da nomi di culto di rap, rock ed elettronica contemporanei (Tyler The Creator, A$AP Rocky, Wavves, Flying Lotus); la seconda con la colonna sonora composta fra gli altri dal gruppo krautrock Tangerine Dream; la terza con brani di repertorio dei Simple Minds, del mito reggae Lee 'Scratch' Perry, dei cantautori Bob Seger e Waylon Jennings e molto altro ancora. Per i creatori di GTA una pubblicazione che, se possibile, segnala ancora una volta di più l'importanza della musica nell'esperienza di gioco

Speciali ed Eventi vai alla rubrica >>
Press Release vai alla rubrica >>