Regali per tutti, inutili o utilissimi, comunque irresistitbili ecco 6 gadget più divertenti e strani in vendita sui social

Oggetti mai visti prima, anche per i nostri pets, accumulano like e diventano virali online

  • oblo per cane da inserire nella staccionata
  • fluo cars
  • gruccia asciuga abiti e scarpe
  • ombrello a chiusura invertita per non bagnarsi men
  • oggetti curiosi
  • fluo car set macchinine fluorescenti con pista ela
  • ruota per allenare gatti e cani in appartamento
  • sacca portaombrelli per auto
  • pulisci orecchie a vite
  • Aleksey Kondratyev Ice fishers
  • spazzola per capelli autopulente
  • gruccia asciuga abiti
  • waterdog-automatic-pet-drinking-fountain

(di Agnese Ferrara) Il magico cuscino gonfiabile per dormire in aereo e non far scivolare la testa in avanti è fra i più visti e oramai si può definire un gadget classico. L’autopista per bambini con macchinine fluo e strada elastica che si può anche arrotolare accumula invece click di ora in ora. I timbri per colorare le sopracciglia con il tampone ricco di inchiostro-tinta della nuances preferita sono fra le novità estetiche più ambite, insieme ai ‘frullatori’ che, aggiungendo frutta e una pasticca di collagene, fabbricano maschere sagomate per il viso, gelatinose e fresche. L’ombrello reversibile che si chiude al contrario per poter entrare e uscire dall’auto senza bagnarsi, insieme al sacco porta-ombrello bagnato da appendere al cruscotto (con tanto di video esplicativo), è fra i più visti. Questi sono solo i primi sei fra i più curiosi gadget, inutili o utilissimi e comunque irresistibili, che affollano ora gli spazi sponsorizzati sui social. Piccoli riquadri di pubblicità (che spesso sembrano articoli e non spot) affianco ai nostri post su Facebook, Pinterest, Instagram, youtube o altrove spuntano come funghi e sono fatti apposta per attirare la nostra attenzione perché propongono prodotti strani, mai visti altrove, anche divertenti e ci forniscono nuove idee.

Col Natale alle porte poi, questa tipologia di gadget pazzi ha preso il posto delle pubblicità con le immagini più ripugnanti che girano regolarmente sui social, come le creme che spianano le rughe ad una centenaria (con tanto di foto del prima e del dopo, indubbiamente truccata col Photoshop) oppure portentosi elisir dimagranti che sembrano essere fatti con le frattaglie usate nelle ricette della cucina romanesca come coratella o pajata. I nuovi prodotti, messi in mostra online, superano i classici cataloghi dei regali di Natale dei grandi magazzini o che si trovavano allegati alle riviste nelle edicole.
In vendita online, fra i più cliccati, ci sono le spazzole per capelli autopulenti, i pulisci-orecchie fatti a vite (da usare al posto del bastoncino di cotone), il mescola-carte da gioco automatici, le grucce che asciugano i vestiti e quelle che asciugano le scarpe. E poi c’è un mondo di regali per gli amati animali domestici: dai letti riscaldati, agli oblò/finestre da inserire nelle staccionate o nelle porte, dalle fontanelle con fotocellula per farli bere in giardino o sul balcone, alle ruote per far correre cani e gatti anche se vivono in appartamento. Infine, in aria di Natale pullulano i videoproiettori che sparano luci e decori sul muro di casa e i mini cannoni che fanno la neve. E così i più originali diventano virali e rimbalzano di post in post accumulando like. La pubblicità di questi oggetti rimanda a siti internet specializzati nella vendita di piccoli gadget di grosse società sparse per il mondo.

Non tutti sono acquisti sicuri, è bene essere prudenti. Non mancano infatti le segnalazioni di acquirenti truffati che postano reclami e richieste negli stessi siti di vendita. Il fenomeno della corsa all’acquisto dei gadget più divertenti e delle trovate più originali, è consolidato nei paesi asiatici e negli Stati Uniti con siti che contano migliaia di followers, mentre da noi è una novità. Sicuramente destinata ad ampliarsi perché lo shopping sta traslocando online e la lista dei regali si risolve in pochi click.

 

Speciali ed Eventi vai alla rubrica >>
Press Release vai alla rubrica >>