San Valentino, je t'aime

A Parigi il Muro dei "Ti Amo"

  • Square des Abbesses, Montmartre, il muro dei Ti Amo a Parigi
  • San Valentino
  • Square des Abbesses, Montmartre, il muro dei Ti Amo a Parigi

San Valentino: una ricorrenza odiata o desiderata. Ma dire "ti amo" a qualcuno ha sempre un effetto speciale, sia per chi lo dice che per chi lo riceve. Si può dire appassionatamente, bisbigliandolo, gridandolo o in un sussurro. E in tutte le lingue del mondo

 Nella romantica Parigi , tappa romantica per eccellenza c'è a Montmartre Le mur des Je T’Aime, il Muro dei “Ti Amo”

<


E' un’originale opera artistica di 10 metri per 4 progettata dall’artista Frédéric Baron con la collaborazione di Claire Kito. Baron cominciò a chiedere ai suoi vicini stranieri di scrivere la romantica frase fino a raccogliere 311 “Ti Amo” in lingue e dialetti di tutto il mondo, fra cui tutte le lingue dei 192 stati membri dell'ONU, dall’India «nian'-ni-né-sné-i-kou-nou» al Sudafrica «èk-èt -you- lif». Posizionata sulle prime pendici della collina di Montmartre nel giardino romantico di Square Jehan Rictus, a place des Abbesses, questa romantica opera d’arte è composta da 612 piastrelle di colore blu grandi 21cm per 29 con la scritta ''Ti Amo'' in bianco. ''In un mondo dominato da violenza e individualismo, i muri come le frontiere sono fatti per dividere, separare i popoli, proteggere gli uni dagli altri. Il muro dei Ti Amo - dice l'artista - è il contrario, un luogo di riconciliazione, uno specchio che rinvia un'immagine d'amore e di pace''. 

In un mondo sempre più piccolo, in cui la gente viaggia molto, la probabilità che si dica Ti Amo ad una persona di un altro Paese è molto alta. A volte le parole però non bastano ed altri fattori entrano in gioco: l'accento gioca sicuramente un ruolo fortissimo. In un sondaggio Babbel, la app per imparare le lingue facilmente, ha scoperto che ogni Paese ha le sue preferenze nei confronti delle altre lingue.

Un esempio? L'Italia ha un debole per il francese e lo spagnolo, e la felicità completa sarà sentire un "Ti amo" pronunciato con questi accenti. Il 38,5% degli intervistati italiani trova che l'accento francese sia il più sexy. L'accento spagnolo segue a ruota (32,3%) e quello inglese si aggiudica un bel terzo posto (18,1%).

E dove colpisce di più quello italiano? Un "Je t'aime" nelle orecchie dei partner francesi sarà accolto con ancora più passione. Lo stesso effetto si avrà anche con uno suadente "Eu amo você" o un caliente "te quiero". Primi fra tutti tra i nostri estimatori i francesi: infatti, ben il 27,1% degli intervistati pensa che l'accento del Bel Paese sia il più irresistibile. Seguono gli spagnoli (24,9%) e gli svedesi (24,1%). Anche i Paesi angolofoni non ne sono immuni: con quasi il 20% sono al quarto posto tra gli ammiratori dell'accento italiano.

Speciali ed Eventi vai alla rubrica >>
Press Release vai alla rubrica >>