Salone del Mobile, Milano capitale mondiale del design

Attesi 300mila visitatori da 165 Paesi

  • DeLightFuL, evento al Salone del Mobile
  • la presentazione della 56/ma edizione del Salone del Mobile
  • DeLightFuL, evento al Salone del Mobile

(di Mauro Cortesi) Il Salone del Mobile è, insieme alla Settimana della Moda, l'evento-clou di Milano nel mondo. Anzi, sotto il profilo internazionale in ciascuno dei 165 Paesi partecipanti al Salone l'appuntamento milanese "è" l'evento da non mancare, quello da considerare più importante a livello planetario. Anche per questo la 56/ma edizione si è aperta alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Per una settimana mobilieri, designer, arredatori e tutto il mondo che ruota intorno al mobile si concentrano a Milano per una kermesse che non ha uguali al mondo. Per l'edizione 2017 sono attesi non meno di 300mila visitatori, per un indotto che sulla città è stato calcolato pari a 230 milioni di euro. Solo Expo 2015 ha saputo produrre, nella sua eccezionalità, un impatto analogo. Con la differenza che Expo, pur avendo avuto una durata di 6 mesi, è stata una manifestazione unica. Il Salone del Mobile, invece, viene riproposto anno dopo anno dal 1961.

Cinquantasei anni di successi, di record in record, un'ascesa irresistibile a sottolineare l'avanzare per il mondo del design italiano e dell'Italian style a tutto tondo del quale l'arredo è parte fondamentale. Ora, dopo essersi assicurati un ruolo da Campioni del mondo coi numeri del business, I Saloni, da qualche anno, e sempre di più riservano una attenzione speciale alle emozioni, si trasformano in una settimana da non perdere, in un appuntamento trendy, in una ubriacatura di bello e di nuovo che coinvolge tutta la città giorno e notte. "Il design è uno stato a se. E Milano è la sua capitale", sintetizza un messaggio della campagna pubblicitaria. E l'Italia riconosce alla manifestazione di Federlegno-Arredo e alla Fiera di Milano il ruolo che hanno nel riunire e nell'esportare per il mondo la genialità di tutto il Paese.

Cinque le manifestazioni che si svolgeranno in contemporanea dal 4 a domenica 9 aprile presso il quartiere Fiera Milano a Rho e gli ultimi due giorni saranno aperti anche al pubblico: Salone Internazionale del Mobile, Salone Internazionale del Complemento d'Arredo, Euroluce, Workplace3.0 e SaloneSatellite per un totale complessivo di oltre 200.000 metri quadrati di superficie e più di 2000 espositori, (il 30% esteri), di cui circa 650 designer del Salone Satellite.

Secondo i dati elaborati da Federlegno, l'export nei primi dieci mesi del 2016 conferma il suo ruolo di punto di forza per lo sviluppo delle imprese italiane dell'arredo e dell'illuminazione: le vendite generate all'estero, infatti, tra gennaio e ottobre dello scorso anno hanno superato gli 11 miliardi di euro, con segnali di crescita importanti soprattutto in Francia (+5,3%), Stati Uniti (+8,1%) e Cina (+18,4%). Ad affiancare l'offerta commerciale due eventi in fiera, dedicati alle due biennali, ovvero alla luce e all'ambiente di lavoro: il primo è intitolato DeLightFuL e sarà accompagnato da un corto d'autore ispirato al fantasy firmato dal regista Matteo Garrone. L'altro evento, A Joyful Sense at Work, racconta la visione dello scenario evolutivo dell'ambiente ufficio del futuro.

Ma anche decine e decine di appuntamenti per tutta la città che vivrà una settimana sicuramente vivace e sopra le righe. "Designer e progettisti trovano a Milano un unicum di creatività e capacità industriale per interpretarla e rappresentarla. Per questo l'appuntamento del Salone diventa imprescindibile per tutti coloro che devono trovare ispirazione e al tempo stesso presentare la propria creatività - spiega il presidente del Salone del Mobile.Milano Claudio Luti. -. E proprio per questa potenza attrattiva il Salone del Mobile è una grande risorsa per il Sistema Italia concentrando in un unico momento e in un unico luogo l'eccellenza innovativa di pensiero e di prodotto. Oggi però non possiamo più pensare al Salone solo come una fiera di business, ma vogliamo tenere alto lo sguardo verso le rappresentazioni di eventi esperienziali che trasmettano emozioni e facciano un po' sognare lasciando indelebile la memoria di un momento, di un oggetto, di un incontro, anche di un business"

 

Speciali ed Eventi vai alla rubrica >>
Press Release vai alla rubrica >>