Moda: il nuovo spolverino è in Pet riciclato e lana tirolese

Re-Bello lancia i suoi capospalla sostenibili su Kickstarter

(ANSA) - ROMA, 16 SET - Nylon setoso derivato dal riciclo delle bottiglie di plastica e lana tirolese per diversi modelli: giubbotti, spolverini, parka, per uomo e per donna. Sono i nuovi capospalla sostenibili, di ultima generazione, che il marchio Re-Bello lancia sulla piattaforma Kickstarter. W.A.W. Jacket è la giacca-cult in Pet riciclato, con imbottitura in lana tirolese, risultato del percorso cominciato da Re-Bello nel 2014. L'azienda ha dato vita a un processo di ricerca con l'obiettivo di realizzare una serie di giacche che impiegano nell'imbottitura fiocchi di lana di pecora di montagna, in sostituzione dei materiali sintetici (derivati dal poliestere) e della piuma. Le pecore di montagna sono presenti in Alto Adige e nella regione del Tirolo. Nella sola Provincia Autonoma di Bolzano vanno nell'inceneritore ogni anno, come rifiuto speciale, circa 60 tonnellate di questa lana, su 150 tonnellate prodotte annualmente. Ricercare materiali sostenibili ha portato il brand ad indagare i potenziali usi di questa lana.

L'obiettivo è ridurre la quantità di rifiuti destinati all'inceneritore. È stata così identificata la possibilità di usare la lana tirolese come imbottitura di capi invernali. Per la confezione delle giacche è stato necessario individuare un tessuto esterno e una fodera che, oltre a rispettare i requisiti tecnici di resistenza all'acqua, fossero prodotti secondo processi sostenibili dal punto di vista ambientale. Dopo un'estesa ricerca Re-Bello ha identificato il filato Newlife, ottenuto dal riciclo delle comunissime bottiglie di plastica, le quali vengono recuperate dalla raccolta differenziata realizzata nel bacino del Nord Italia. Rispetto ai filati di poliestere vergine, i filati Newlife riducono il consumo delle risorse energetiche del 60%; le emissioni di CO2 del 32% e il consumo idrico del 94%. Per evitare l'infeltrimento della lana a seguito di lavaggi domestici è stata individuata un'azienda che ha sviluppato un innovativo processo, sostenibile dal punto di vista ambientale. Attraverso il trattamento Oxy-wash le scaglie della lana vengono eliminate senza danneggiare le fibre.

Speciali ed Eventi vai alla rubrica >>
Press Release vai alla rubrica >>