Questioni di repechage, i ricordi vanno di moda

Pick Me On, stampa all'avanguardia portata addosso e i gioielli di Francesca Caltabiano e Silvia Tagliasacchi

  • Francesca Caltabiano, Repechage di gioielli
  • Una creazione in puro stile repecheage di Silvia, designer Xcheno gioielli realizzata con lettere d'epoca
  • PicmeOn
  • Francesca Caltabiano, Repechage di gioielli
  • Esempi di Repechage di Francesca Caltabiano
  • PicmeOn
  • Esempi di Repechage di Francesca Caltabiano
  • Esempi di Repechage di Francesca Caltabiano
  • Francesca Caltabiano, Repechage di gioielli
  • PicmeOn
  • PicmeOn
  • PicmeOn
  • PicmeOn

I ricordi prendono forma, si ripescano dai cassetti, si mettono addosso oltre che essere custoditi nel cuore. Si può fare da soli, in maniera creativa e autodidatta ovviamente ma c'è anche chi ha immaginato un percorso produttivo vero e proprio. C'è il progetto ideato da Giulia Gabetto, PickMeOn, quello di Francesca Caltabiano, un repechage di gioielli e quello di Silvia di Perchè no Gioielli. (di Alessandra Magliaro)

Non ci sarà mai nulla di più cool che i nostri affetti, i posti che abbiamo visto, i sorrisi che hanno illuminato il nostro visto. Ecco così l'idea della Gabetto che realizza borse, pochette, borsoni, zaini, shopper, porta tablet e molto altro, stampando le foto Instagram direttamente sul materiale di produzione. Il risultato? Un fashion item unico e personalizzato con un’estrema attenzione alla qualità dei materiali, utilizzando tecniche di stampa all’avanguardia che assicurano la massima definizione delle immagini sull’accessorio. PicMeOn ha già conquistato molti personaggi noti, che hanno scelto i propri momenti migliori e li hanno resi veri: Melissa Satta, Chiara Biasi, Belen Rodriguez, Alessia Marcuzzi, Elena Santarelli. L'idea nasce dalla creatività, dall’artigianalità e dal gusto italiano , che lascia un ricordo indelebile, oltre che toccabile con mano. PicMeOn significa trattenere il momento e portarlo con sé, perchè i ricordi sono la texture più preziosa che si possa desiderare.

Più prezioso e più romantico il progetto della Caltabiano, designer dei ricordi. L'artista fiorentina da anni realizza Repechage, una collezione di pezzi unici, su misura, dedicata alle donne e al loro passato.
Le creazioni sono elaborate insieme alla cliente, i cui piccoli monili inutilizzati da tempo, lasciati nei cassetti, si rinnovano per dar vita ad un gioiello armonioso e denso di memoria. Ogni creazione e’ un percorso tra lei e  la cliente. Secondo Francesca, ognuno e’ dotato di una sua personalita’ creativa, basta saperla stimolare e canalizzare.  Ecco come cominciare: 1. Apri il cassetto e fruga nel portagioie: c’è il vecchio anello della zia, l’orecchino rotto della nonna, il cuoricino del battesimo…. Non riesci più a indossarli e un po’ ti dispiace. 2. Metti i gioielli in un pacchettino, agita lentamente pensando alle persone care il cui ricordo è legato a quei monili e immagina un gioiello tutto nuovo, che si lascia indossare e che sia veramente tuo. 3. Affida ora la tua piccola storia di gioie per ridare nuova vita ai gioielli dimenticati.

Tra i metalli e materiali poveri con cui Silvia Tagliasacchi, la  giovane designer di Perchè No Gioielli, realizza i suoi accessori ci sono anche lettere d'epoca. Ogni pezzo diventa unico, specie se all'artista di Crevalcore (Bologna), ospite di eventi (come Fa' la cosa giusta a Milano) si portano ritagli di memoria magari trovati in un baule di casa, cartoline spedite da un familiare, missive scritte a mano come si faceva una volta e lei, artigiana con grande gusto, crea orecchini, spille, collane, mettendo sottovetro il ricord

Speciali ed Eventi vai alla rubrica >>
Press Release vai alla rubrica >>