Antonio Vietri, le mie scarpe in oro per gli sceicchi

Calzolaio d'oro, nuova sfida è realizzare la scarpa più costosa al mondo

  • Le scarpe di Antonio Vietri, il calzolaio d'oro
  • Antonio Vietri, il Calzolaio d'oro
  • Le scarpe di Antonio Vietri, il calzolaio d'oro
  • Le scarpe di Antonio Vietri, il calzolaio d'oro

(di Amalia Angotti) La consegna delle prime scarpe al mondo in oro 24 carati ai ricchi emiri di Dubai "è imminente, la trattativa è molto avanzata". Parola dell'artigiano Antonio Vietri, il 'Calzolaio d'Oro' come si presenta nel suo biglietto da visita. Napoletano di origine ma torinese d'adozione, 44 anni, è già pronto a una nuova sfida: realizzare la scarpa più costosa al mondo, valore 5 milioni di dollari, più del doppio del modello Cinderella di Stuart Weitzman.
"Ho creato la mia azienda A&V Fashion nel 2014 e per due anni ho prodotto scarpe su misura per clienti cinesi", spiega Vietri. La sua famiglia opera nel campo dei pellami per calzature, ma lui prima di scegliere la strada da percorrere ha fatto di tutto, dall'agente immobiliare al broker creditizio. "Alla fine ho scelto di puntare su lusso e Made in Italy. Ho sempre pensato che la strada giusta fosse quella di creare qualcosa di esclusivo". E così è nata la scarpa che piace agli sceicchi: oro 24 carati impreziosito da pietre preziose, perle e diamanti, otto mesi di lavorazione, prezzo da 25.000 a 75.000 euro, pronta in 72 ore. Con Vietri - che ogni venti giorni è a Dubai e ogni tre mesi a Shanghai - lavora un team di 30 persone per la scarpa d'oro, sei per le altre calzature.
Il Calzolaio d'Oro è a caccia di giovani e per questo lancia il 'Piedmont Design Contest - State Comodi', rivolto a designer piemontesi under 35, chiamati a ideare e progettare una calzatura da uomo o da donna di fascia alta, elegante, di lusso. Niente scarpe sportive, pantofole o ciabatte. Il bando è aperto fino al 22 dicembre ma il successo è stato immediato. La giuria è composta da responsabili dell'azienda, professionisti del design, accademici e giornalisti specializzati. Saranno premiati i tre migliori progetti: il primo classificato vedrà realizzata la calzatura progettata e sarà ospite dell'azienda a Dubai per approfondire le tematiche del design. Per il secondo e il terzo ci sarà un prototipo delle calzature, che saranno esposte in una mostra a Abu Dhabi entro giugno 2018.
Vietri ha anche un altro obiettivo: aprire entro l'anno un punto vendita a Torino: scarpe di alta gamma fra i 350 e i 1.500 euro. "Mi piacerebbe anche espandere l'attività ma Torino resterà sempre la base. Vorrei fare entrare nell'azienda giovani, trasformare collaboratori in outsourcing in risorse interne", dice il calzolaio d'Oro che tra i sogni nel cassetto ha anche quello di sfondare in mercato come la Russia e gli Stati Uniti.

Speciali ed Eventi vai alla rubrica >>
Press Release vai alla rubrica >>