Arriva l'Opera baby e a scuola si canta Mozart

L'innovativo progetto di 'Europa Incanto' con 40mila bambini nei grandi teatri italiani, dall'Argentina al San Carlo di Napoli

  • Flauto magico/ foto u.s. Europa Incanto
  • Flauto magico/ foto u.s. Europa Incanto
  • Flauto magico/ foto u.s. Europa Incanto

(di Alessandra Chini) - Cinquenni che cantano a squarciagola l'aria di 'Papageno' come fosse un grido di battaglia. Ragazzini delle elementari e delle medie che conoscono per filo e per segno la storia della Regina della notte e di sua figlia Pamina. Genitori e nonni che spiegano a figli e nipoti chi è Mozart. E' il piccolo (ma nemmeno troppo) miracolo di 'Scuola Incanto', l'innovativo progetto didattico dell'associazione 'Europa Incanto' di diffusione della musica e della lirica nelle nuove generazioni. 

Un progetto che ha riguardato, tra l'altro, negli anni scorsi la 'Cenerentola' di Rossini, la 'Traviata' di Giuseppe Verdi e che quest'anno è incentrato sul 'Flauto magico' di Mozart.

Un libro (che racconta l'opera tradotta dal tedesco e riadattata per i bimbi) con un cd da ascoltare a casa, la disponibilità di prof, maestri e cantanti lirici e il gioco e fatto. Ed è proprio il caso di dirlo visto che l'obiettivo dichiarato di 'Europa Incanto' è proprio quello di "promuovere la didattica della musica sia come elemento di crescita che di gioco nei bimbi".

Da settembre a maggio le prove a scuola e poi il debutto in teatri storici della nostra tradizione come l'Argentina a Roma o il San Carlo a Napoli.

Un progetto mastodontico che quest'anno ha fatto cantare 40.000 studenti che hanno partecipato al progetto tra Napoli, Roma, Firenze, Rovigo e Treviso. Un gioioso e colorato 'esercito' che viaggerà fino a novembre e sarà in scena a Ostia Antica a giugno e a Rieti in Novembre. Per l'anno prossimo, invece, l'ambizioso progetto di portare in scena l'Aida.

Speciali ed Eventi vai alla rubrica >>
Press Release vai alla rubrica >>