Apelettura, la biblioteca su tre ruote al servizio dei bimbi

In mille tra ragazzi e adulti coinvolti solo quest'anno. Tra le tappe del mezzo per la promozione dei libri musei, parchi e piazze al centro e nella periferia di Roma

  • null
  • null
  • null
  • null
  • null
  • null

(di Alessandra Chini) Se i bimbi non vanno dai libri saranno i libri a raggiungere loro. Potrebbe essere questo il motto dell''Apelettura', un progetto innovativo di biblioteca mobile che, in oltre tre anni di attività, ha portato la lettura per i bimbi in parchi, piazze, musei del centro ma anche della periferia di Roma.

L'idea della responsabile della Biblioteca Centrale Ragazzi della Capitale, (la prima biblioteca per bambini nata a Roma) Annamaria Di Giovanni è semplice ma efficace: una Apecar (il veicolo commerciale nato nel 1948 e che nel dopoguerra rimise in moto i trasporti e il piccolo commercio) carica di libri che percorre le strade della Capitale, proponendo a un pubblico di bambini e di adulti letture ad alta voce all’aria aperta, vetrine volanti con le ultime novità editoriali e mostre lunghe un giorno su autori, illustratori e temi legati al libro per bambini.

A guidare il coloratissimo mezzo (decorato con immagini di Antonella Abbatiello tratte dall'Alfabeto delle fiabe') e ad animare le letture ad alta voce dall'Apelettura Giuseppe 'Pino' Grossi bibliotecario e attore con una spiccata capacità di relazionarsi ai bambini e un grande amore per loro. "Non è un'attività semplice - racconta - soprattutto perchè si tratta di riuscire a mantenere l'attenzione in luoghi aperti e il numero di bimbi è spesso elevato". Ma "si ha la possibilità di ricreare la magia perchè il libro ha questa funzione di portarli in un mondo immaginario pur lasciandoli lì seduti nella loro posizione, accanto ai loro amici o ai loro compagni". "Un'altra cosa molto bella - aggiunge - è la possibilità di arrivare insieme ad adulti e bambini, ai ragazzi e ai loro genitori. Arrivare a un bimbo e un adulto che possano condividere l'ascolto e la visione di storie".

L'Apelettura in questi anni è stata nei luoghi più disparati, da San Basilio al Maxxi, dal mare a Ostia allo stadio per il Sei Nazioni di rugby ("Dove - racconta Grossi - gli stranieri facevano la fila per farsi la foto accanto al nostro mezzo). E, solo nel 2017, ha raggiunto quasi un migliaio di persone tra adulti e bambini.

Una sezione a parte è quella che nasce dalla collaborazione con la Sopraintendenza: 'L'apelettura. La biblioteca va al museo' con letture per le scolaresche dopo la visita in cinque musei di Roma: Palazzo Braschi, i Mercati Traianei, i Musei Capitolini, l'Ara Pacis e la Centrale Montemartini. 

Prossimi appuntamenti il 21 settembre a Villa Mercede e il 23 e il 29 settembre al centro culturale Elsa Morante al Laurentino 38. 

Speciali ed Eventi vai alla rubrica >>
Press Release vai alla rubrica >>