Cattivissimo me 3, a volte non basta un gemello /TRAILER

Dal 24 agosto in sala, con le voci di Ruffini, Giusti e Arisa

  • Cattivissimo me 3, foto di scena
  • Cattivissimo me 3, foto di scena
  • Cattivissimo me 3, foto di scena
  • Cattivissimo me 3, foto di scena
  • Cattivissimo me 3, foto di scena
  • Cattivissimo me 3, foto di scena
  • Cattivissimo me 3, foto di scena
  • Cattivissimo me 3, foto di scena
  • Cattivissimo me 3, foto di scena
  • Cattivissimo me 3, locandina

(di Elisabetta Stefanelli) Certo conoscono Michael Jackson e la sua intramontabile 'Bad', ma quanto ne sanno i bambini degli anni Ottanta, delle spalline esagerate, delle cassette infilate nel mangianastri gracchiante, dell'immancabile walkman? Non è importante anche se non lo sanno, l'effetto comico è comunque travolgente e se pure più consapevole per i genitori, Cattivissimo me 3 centra l'obiettivo e cattura anche i più piccoli.

Il film, il terzo della serie, firmato ancora da Pierre Coffin, in sala il 24 agosto con Universal e in anteprima nazionale a Cinecittà World a Roma, ha infatti il cuore negli anni Ottanta ma non è solo questo. Un reduce di quell'oramai lontana epoca è il cattivo di turno, quel Balthasar che tanto somiglia a Sasha Baron Cohen di cui nell'edizione originale porta anche la voce, mentre in quella italiana è doppiato da Paolo Ruffini. Un cattivo strepitoso che usa la Big Babol come arma micidiale, ma che non è l'unica invenzione geniale di un film che è veramente un capolavoro dell'animazione, grazie anche al sempre determinante contributo dei fantastici Minions, qui in una irresistibile quanto inedita versione di galeotti scontrosi e rivoltosi. E grazie anche alle voci italiane di Max Giusti (nel doppio ruolo di Gru e Dru) e di Arisa (in quello di Lucy).

Comunque il protagonista è sempre lui, il cattivissimo meno cattivo della storia, quel Gru, che ha perso la sua aggressività e scelto la strada dell'amore con molte difficoltà: si renderà ora conto che è ancora in salita. E' dal passato che tornerà alla ribalta la novità capace di rimettere in discussione tutto. Anche se in fondo Gru non se la passa tanto bene ed è preso da mille difficoltà della vita quotidiana: ha persino perso il lavoro come agente segreto della lega Anti Cattivi con la moglie Lucy che sperimenta il ruolo di madre, incapace appunto di catturare quel Balthasar che semina il terrore nel mondo sempre da salvare dalla distruzione finale. Gru scoprirà di avere un fratello gemello, Dru, uguale nell'aspetto a parte una chioma fulva che ricorda tanto quella di Donald Trump. Il gemello, allevato dal padre cattivissimo ed erede del suo fantasmagorico armamentario, non ha la capacità di usarlo e cercherà in ogni modo di riportare il protagonista sulla strada della cattiveria. Gru sarà capace di scoprire il vero valore della famiglia e delle tradizioni e di saperlo rielaborare in un contesto nuovo. Una battaglia in cui non sarà solo, e contro un cattivo che questa volta raggiunge con Balthazar Bratt livelli di pura genialità insieme comica e creativa. Per non parlare dei Minions...

Speciali ed Eventi vai alla rubrica >>
Press Release vai alla rubrica >>