Tattoo, gli strumenti per farne un'arte

Viaggio globale nella storia e cultura del tatuaggio

  • Tattoo Forever (Macro di Roma fino al 24 luglio)
  • Tattoo Forever (Macro di Roma fino al 24 luglio)
  • Tattoo Forever (Macro di Roma fino al 24 luglio)
  • Tattoo Forever (Macro di Roma fino al 24 luglio)
  • Tattoo Forever (Macro di Roma fino al 24 luglio)
  • Tattoo Forever (Macro di Roma fino al 24 luglio)
  • Tattoo Forever (Macro di Roma fino al 24 luglio)
  • Tattoo Forever (Macro di Roma fino al 24 luglio)
  • Tattoo Forever (Macro di Roma fino al 24 luglio)
  • Tattoo Forever (Macro di Roma fino al 24 luglio)
  • Tattoo Forever (Macro di Roma fino al 24 luglio)
  • Tattoo Forever (Macro di Roma fino al 24 luglio)
  • Tattoo Forever (Macro di Roma fino al 24 luglio)
  • Tattoo Forever (Macro di Roma fino al 24 luglio)
  • Tattoo Forever (Macro di Roma fino al 24 luglio)
  • Tattoo Forever (Macro di Roma fino al 24 luglio)
  • Tattoo Forever (Macro di Roma fino al 24 luglio)
  • Tattoo Forever (Macro di Roma fino al 24 luglio)

Dopo Londra e Parigi anche Roma:  il tatuaggio trova accoglienza nel mondo dell’arte. Con la direzione artistica di Marco Manzo, uno dei tatuatori italiani più famosi a livello internazionale, Tattoo Forever - al Macro  fino al 24 luglio, catalogo Gangemi Editore - è un viaggio globale attraverso la storia e la cultura del tatuaggio; divisa in sezioni, introdotta da quella storica con testimonianze e reperti museali, prosegue con la fotografica, pittorica e grafica con l’esposizione di opere firmate dai più grandi artisti del Tattoo. Con testimonial Asia Argento, tattoo dipendente da anni.

Tra le curiosità, una collettiva dedicata ai teschi, una delle simbologie più di tendenza tra i giovani, al mondo dei vignettisti, a B-INK con le sue sessantaquattro lettere dell’alfabeto tatuate e a INKARTA, una inedita esposizione di trentacinque tavole disegnate per raccontare stili e tendenze del tatuaggio dall’antichità ai nostri giorni. VANITAS VANITATUM è invece una sezione dedicata ad artisti contemporanei non tatuatori che espongono opere su tela o sculture collegate sempre al mondo Tattoo. E poi la CHEYENNE TATTOO ARTIST GALLERY con le immagini degli artisti della scuderia Cheyenne, l’azienda tedesca leader mondiale nella produzione delle macchinette del tatuaggio: Simone Pfaff & Volker Merschky (aka Buena Vista), Chaim Machlev (aka Dots to Lines), David Rinklin (aka Neon Judas)

Speciali ed Eventi vai alla rubrica >>
Press Release vai alla rubrica >>