Percorso:ANSA > Legalità > Pizzo? No Grazie > 50 euro al giorno 'per lavorare tranquilli', fermato da Cc

50 euro al giorno 'per lavorare tranquilli', fermato da Cc

Bloccata richiesta pizzo, nel Napoletano modello anti racket

25 aprile, 12:55
(ANSA) - ERCOLANO (NAPOLI), 25 APR - Con l'accusa di aver chiesto 50 euro al giorno al titolare di una paninoteca 'per lavorare in tranquillità', i carabinieri hanno sottoposto a fermo Ciro Scognamiglio, 34 anni, già noto alle forze dell'ordine. L'episodio è avvenuto a Ercolano (Napoli). L'uomo - secondo l'accusa - ha avvicinato il titolare del locale e presentandosi come 'emissario' del clan camorristico Ascione, aveva cercato di imporgli il pagamento di cinquanta euro al giorno. I carabinieri hanno visionato i filmati di videosorveglianza e sono riusciti ad individuare il 34enne a pochi metri di distanza. L'uomo è stato fermato con l'accusa di tentata estorsione aggravata da finalità mafiose. Ad Ercolano, ancora una volta, è stata determinante la collaborazione tra vittime, carabinieri, direzione distrettuale antimafia e associazione antiracket. Una collaborazione nota come 'modello Ercolano' che negli anni scorsi ha permesso di assestare duri colpi alla camorra e agli esattori del racket.

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA