Percorso:ANSA > Legalità > Educare alla Legalità > Giustizia tributaria:Ferri, educare giovani a diritti-doveri

Giustizia tributaria:Ferri, educare giovani a diritti-doveri

Per principio uguaglianza e per conoscere tante agevolazioni

01 giugno, 16:36
(ANSA) - ROMA, 1 GIU - "L'importanza di educare i giovani ai principi del diritto tributario e ad una cultura della tax compliance sin dalle scuole, il percorso per stimolare e sensibilizzare al rispetto dei valori della legalità deve partire dall'infanzia, come componente imprescindibile della crescita e dello sviluppo morale di quelli che saranno i buoni cittadini di domani". Lo ha sottolineato il sottosegretario alla Giustizia Cosimo Maria Ferri, che oggi ha partecipato all'evento "Noi cittadini domani", svoltosi in Campidoglio a Roma. L'evento organizzato nell'ambito della Giornata Nazionale della giustizia tributaria e della legalità fiscale era aperto agli studenti degli istituti di istruzione secondaria superiore.

"Se da una parte - ha rimarcato Ferri - la giustizia tributaria prevede obblighi a carico dei cittadini, dall'altra offre loro opportunità. In altri termini, l'imposizione deve essere vista non solo come dovere (morale prima ancora che giuridico), ma anche come diritto per tutti coloro che possono avvalersi di agevolazioni ed esenzioni previste al fine della realizzazione di interessi di rilevanza costituzionale. Si pensi alla Legge di stabilità per il 2017, la quale ha previsto, tra le varie misure, i cosiddetti 'ecobonus' e 'sismabonus', il credito d'imposta per gli investimenti nelle attività di ricerca e sviluppo, un fondo di sostegno alla natalità. Ed ancora si ricordano la detrazione delle spese di frequenza scolastica, l'istituzione di una 'no tax area' per favorire gli studi universitari di chi appartiene a nuclei familiari con basso reddito, la 'Card cultura' che attribuisce ai giovani che compiono 18 anni nel 2017 un bonus di 500 euro da spendere per assistere a rappresentazioni teatrali e cinematografiche, accedere a musei, mostre ed eventi culturali, acquistare libri ma adesso anche musica online, corsi di musica, teatro e lingue straniere. Il sistema della contribuzione rimane uno strumento insostituibile di equità sociale, in quanto l'onere posto a carico della collettività viene trasformato in risorse da ridistribuire in modo mirato. E' proprio in tal modo - ha concluso Ferri - che si dà piena e concreta attuazione al principio dell'uguaglianza, non solo in senso formale ma anche e soprattutto sostanziale, ed ai doveri inderogabili di solidarietà sociale, rispettivamente previsti dagli articoli 3 e 2 della Costituzione. In conclusione, tutti devono pagare, affinché tutti paghino di meno".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA