Percorso:ANSA > Legalità > I Beni Ritrovati > Mafia: Mattiello,onorare Falcone approvando Codice Antimafia

Mafia: Mattiello,onorare Falcone approvando Codice Antimafia

Convegno a Latina con Cgil, Flai, procuratore Roberti e questore

16 maggio, 17:24
(ANSA) - ROMA, 16 MAG - "C'è chi non vuole 'dimenticare Falcone'": è stato ribadito con forza stamane, pur riconoscendo il rischio che si sta correndo a 25 anni dalle stragi di Capaci e Via D'Amelio, nel corso del convegno "Legalità: tutta un'altra Italia" che si è svolto alla facoltà di Economia a Latina, presenti il procuratore nazionale antimafia Franco Roberti, il deputato Pd Davide Mattiello della Commissione parlamentare antimafia, il sociologo Marco Omizzolo, il segretario nazionale della Flai Giovanni Minnini, Giuseppe Massafra, della segreteria nazionale della Cgil, il questore Giuseppe De Matteis. "Onorare quelle memorie - ha detto Mattiello - significa per esempio compiere l'iter parlamentare del nuovo Codice Antimafia, la cui importanza è stata ribadita anche dai responsabili della CGIL.

Pio La torre, Chinnici e Falcone ci hanno insegnato la centralità delle confische patrimoniali di prevenzione oltre a quelli penali al fine di contrastare l'espansione dei sodalizi mafiosi. Come possiamo pretendere con autorevolezza che l'Europa faccia proprio questo modello se non riusciamo a farlo funzionare in Italia? Rischiamo di non essere credibili. Perché il problema non è tanto il sequestro, quanto le fasi successive e soprattutto il reimpiego della ricchezza confiscata, prova finale del riscatto reale che lo Stato ottiene contro le mafie.

Mafie che sono sempre più internazionali e finanziarie ed ecco perché abbiamo bisogno dell'Europa: non possiamo perdere altro tempo".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA