Cerca: ricerca su Legalità

CARCERI: PROGETTO PER FORMAZIONE GIOVANI DETENUTI SICILIANI

Logo Progetto In & OUT
Nuovi campi di calcio, biblioteche piu' fornite, corsi di nuoto e di cucina, laboratori di ceramica: impianti sportivi, attivita' ricreative, ma anche l'occasione di imparare un lavoro per avere una chance in piu'. Sono gli obiettivi del progetto In&Out, promosso dal Centro per la giustizia minorile della Sicilia, finanziato dall'assessorato regionale alla Famiglia e rivolto ai minorenni detenuti nei quattro istituti di pena dell'Isola. In tutto un milione e 500mila euro gestiti dall'associazione Euro, ''braccio'' operativo del piano, destinati a migliorare le infrastrutture delle carceri, spesso in pessime condizioni, e organizzare attivita' e iniziative in grado di stimolare i giovani detenuti e favorire il loro reinserimento nella societa'.

Il progetto, che, unico in Europa, prevede, oltre alle opere strutturali, una attivita' di formazione degli operatori, ispirata al mondello olandese, e' stato presentato nel carcere Malaspina di Palermo. Presenti: l'assessore regionale alla Famiglia Francesco Scoma, che ha siglato il protocollo d'intesa col centro per la giustizia minorile, i direttori dei quattro istituti di pena per minori della Sicilia, assistenti sociali, educatori e magistrati. ''Grazie al protocollo di intesa - ha detto l'assessore Scoma - sara' possibile attuare interventi di carattere sperimentale ed innovativo per il contrasto alla criminalita' minorile, orientando adeguate risorse finanziarie e strumenti di politica sociale, anche attraverso progetti dedicati''. I fondi faranno porteranno una boccata d'ossigeno ai quattro istituti di pena per minori della Sicilia e verrano utilizzati, oltre che per la preparazione dei formatori e l'organizzazione di attivita' di laboratorio e corsi professionali, a Palermo per la realizzazione di un impianto di irrigazione ed un campo di calcio a 5; a Catania per la costruzione di un campo di calcio a 11 in erba sintetica; ad Acireale per l'impianto di una cucina didattica ed una sala per attivita' teatrali e a Caltanissetta per un nuovo campo di calcio a 5 ed un'aula polifunzionale.

 Il progetto, illustrato durante il convengo ''A partire da dentro'', che si e' svolto al Malaspina, prevede anche l'attivazione di 200 borse lavoro per minorenni detenuti che verranno impiegati negli stessi cantieri attivati per la realizzazione delle opere strutturali e il confezionamento di un giornalino telematico realizzato in collaborazione con l'agenzia.