Percorso:ANSA > Legalità > Veneto > Legalità: tornano i campi antimafia per gli studenti

Legalità: tornano i campi antimafia per gli studenti

Già da ora iscrizioni. Promossi da Cgil, Arci, Udu e Rete

04 maggio, 13:43
(ANSA) - ROMA, 4 MAG - Tornano anche quest'anno i campi e i laboratori antimafia promossi da Arci, Cgil, Spi Cgil, Flai Cgil, Rete degli studenti medi e Unione degli universitari.

Sul sito www.campidellalegalita.it è già possibile iscriversi a uno tra i circa 30 campi e laboratori "Estate in campo!" che saranno organizzati in Lombardia, Veneto, Liguria, Marche, Puglia, Campania, Calabria e Sicilia.

I campi, che coinvolgono ogni anno centinaia di giovani e pensionati volontari provenienti da tutta Italia, si legano in modo indissolubile ai terreni confiscati alla criminalità organizzata. Sono una conseguenza naturale - si spiega in una nota - della filosofia della confisca: restituire i beni alla comunità, renderli vivi, animarli con iniziative culturali, formative e informative sulla difesa della democrazia, della legalità, della giustizia sociale, del diritto al lavoro.

Il programma alternerà decine di attività tra laboratori e campi di lavoro, da giugno fino a ottobre: oltre alla collaborazione alle attività nei terreni e sui beni confiscati, i volontari parteciperanno a visite guidate nei luoghi simbolo della lotta alla mafia, incontri con parenti di vittime innocenti di mafia e testimoni della lotta alla mafia, attività culturali, presentazioni di libri, laboratori di danze e musica popolare.

Il primo campo a partire sarà "Liberarci dalle spine" a Corleone, in Sicilia, il 13 giugno.

Da quando sono iniziati, nel 2004, i campi hanno ospitato migliaia di ragazze e ragazzi (l'iscrizione è possibile anche per i minorenni), e hanno visto impegnati nel lavoro volontario anche tanti anziani, in un'ottica positiva di scambio di memoria e di rapporto intergenerazionale.

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA