Percorso:ANSA > Legalità > Valle d'Aosta > Carceri: Garante, passi avanti, ma mancano diecimila posti

Carceri: Garante, passi avanti, ma mancano diecimila posti

55.827 detenuti ma i posti disponibili sono 45.509

21 marzo, 20:15
(ANSA) - ROMA, 21 MAR - Il richiamo della Corte di Strasburgo del 2013, che ha imposto all'Italia un cambio di passo sulle carceri, "è stato declinato in positivo", la sentenza non è stata "archiviata, ma ha suscitato una serie di riflessioni e di interventi che hanno consistentemente ridotto i numeri delle presenze e aumentato quelli dell'accesso a pene alternative", ci sono però "criticità che si riaffacciano", per quanto riarda il sovraffollamento, e preoccupa la questione non ancora affrontata della "qualità" della pena detentiva. È quanto sottolinea il Garante dei detenuti, Mauro Palma, nella sua relazione al Parlamento. "Il primo nodo - spiega - riguarda ancora i numeri: la distanza tra posti realmente disponibili e numero di presenze: tale distanza supera le diecimila unità. Oggi a fronte di 55.827 detenuti i posti disponibili sono 45.509". Inoltre, vista la distribuzione non omogenea nei diversi 'circuiti detentivi', "vi sono situazioni in cui si ha un affollamento che è quasi del trecento per cento rispetto alla capienza. E spesso le sezioni più affollate sono quelli femminili". "Più preoccupante è - incalza il Garante - il profilo qualitativo della detenzione: un nodo irrisolto. Il carcere è ancora troppo spesso luogo di sofferenza aggiuntiva per le persone che vi sono ristrette" e "luogo di difficoltà e disagio per chi lavora". Su questo punto le aspettative si concentrano sul disegno di legge delega sull'ordinamento penitenziario uscito dalla discussione degli Stati generali. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA