Percorso:ANSA > Legalità > Puglia > Attentato Brindisi: cinque anni dopo il ricordo di Melissa

Attentato Brindisi: cinque anni dopo il ricordo di Melissa

Commemorazioni in città e a Mesagne, città natale sedicenne

19 maggio, 15:22
(ANSA) - BARI, 19 MAG - Nel quinto anniversario della morte di Melissa Bassi, la studentessa sedicenne che rimase uccisa il 19 maggio 2012 nell'attentato di Brindisi, davanti alla scuola Morvillo Falcone, sono state diverse le iniziative che sono state organizzate in ricordo della ragazza e dell'episodio che ha turbato la città. Stamattina a scuola vi è stata una commemorazione a cui hanno partecipato i rappresentanti istituzionali del territorio. "A cinque anni da quel giorno - ha detto la sindaca Angela Carluccio - possiamo affermare che il sacrificio di Melissa Bassi ha cambiato profondamente la coscienza di questa città. Da quel 19 maggio 2012, Brindisi non è stata più la stessa: la risposta che la città diede poche ore dopo la strage, ritrovandosi compatta in piazza Vittoria, fu il primo passo di un'assunzione di consapevolezza. Solo insieme si può combattere per la legalità, solo insieme possono essere salvaguardati i nostri diritti, solo insieme si può mantenere alto il livello di civiltà e di rispetto delle regole". Successivamente un minuto di raccoglimento ha aperto la "Giornata della Legalità", organizzata dall'amministrazione comunale presso il Nuovo Teatro Verdi. I genitori di Melissa, Massimo e Rita erano presenti.

Questa sera alle 20 si terrà a Mesagne, città di origine della studentessa, una fiaccolata che passerà anche per via Melissa Bassi. Per la strage di cinque anni fa sta scontando l'ergastolo Giovanni Vantaggiato, imprenditore di Copertino che fu arrestato nella notte tra il 6 e il 7 giugno successivi alla vicenda.

Nell'attentato rimasero ferite anche altre nove persone tra studenti e passanti. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA