Percorso:ANSA > Legalità > Friuli Venezia Giulia > Mafie: don Ciotti, legalità è mezzo per obiettivo giustizia

Mafie: don Ciotti, legalità è mezzo per obiettivo giustizia

Fondatore di Libera a Udine dopo assemblea Legacoop

18 aprile, 18:09
(ANSA) - Udine 18 APR - "La legalità non deve essere un idolo né un valore, una copertura o un lasciapassare, ma un mezzo per raggiungere il vero obiettivo che è la giustizia''. Lo ha detto don Luigi Ciotti, presidente della Associazione Libera contro le mafie, a un incontro organizzato da Legacoop Fvg a chiusura dell'assemblea annuale delle cooperative aderenti. "Non basta scrivere le leggi se prima queste non sono scritte nelle nostre coscienze. Prima della legalità ci deve essere l'educazione alla responsabilità, ci deve essere una dimensione etica", ha aggiunto. Intervistato dal direttore del quotidiano udinese ''Il Messaggero Veneto'', Omar Monestier, don Ciotti ha parlato anche della situazione del FVG, ricordando che le organizzazioni mafiose non sono più localizzate solo al Sud e che anche in regione ci sono stati episodi di infiltrazione. "Le mafie - ha detto - trovano tutte le vie possibili per farsi strada e c'è bisogno di grande attenzione affinché l'infiltrazione non diventi occupazione". Sui migranti don Ciotti ha evidenziato che "stiamo vivendo un olocausto che fa strage di milioni di persone", dunque bisogna interrogarsi e fare una riflessione sul piano nazionale e internazionale.

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA