Percorso:ANSA > Legalità > Home

Mafia: Dia Catania confisca beni per 200 milioni di euro

La Direzione investigativa antimafia (Dia) di Catania e Messina sta eseguendo la confisca di beni per 200 milioni di euro ritenuti riconducibili a Mario Giuseppe Scinardo, di Cosa nostra di Mistretta, uomo di fiducia di Sebastiano Rampulla, deceduto nel 2010 e fratello di Pietro, condannato per essere stato l'artificiere che ha confezionato l'ordigno della strage di Capaci.

Mafia: Radio 100 passi trasmetterà da ex casa di Badalamenti

"Radio 100 pass", erede dell' emittente di Peppino Impastato, trasmetterà dalla casa confiscata al boss Gaetano Badalamenti. "Abbiamo finalmente compiuto quel percorso simbolico che ai tempi di Peppino separava la mafia dall'antimafia", dice Danilo Sulis, presidente della cooperativa che gestisce la radio. La vicenda di Impastato ha avuto come sfondo gli studi di Radio Aut, dai quali il giovane militante di sinistra attaccava il padrino storico di Cosa nostra.

Camorra: polizia scopre arsenale dei Casalesi in un garage

Un arsenale della camorra è stato scoperto dalla squadra mobile di Caserta (guidata dal vice questore Alessandro Tocco) nel garage di un'abitazione di Castel Volturno di proprietà di Emilio Noviello, titolare di uno stabilimento balneare del litorale domizio.

Fotografia: la sfida delle periferie, concorso Radio Siani

Raccontare storie di periferia, di disagio o emarginazione, ma anche esempi di positività e crescita attraverso la fotografia. E' questo il messaggio che lancia Radio Siani organizzando la seconda edizione del contest fotografico 'Social Focus'.

Mafia: Grasso, solo con vero aiuto tra Paesi la si sconfigge

"I fenomeni criminali cambiano ad una velocità tale da adattarsi velocemente alle modifiche del mondo esterno. La globalizzazione dell'economia ha trasformato il crimine in un'impresa commerciale transnazionale. Per combattere l'espansione della criminalità organizzata è importante seguire e studiare il fenomeno con strumenti che possano registrare cambiamenti ed evoluzioni, affinché gli Stati adottino norme e strategie comuni per un coordinato sviluppo delle indagini e delle politiche". E' quanto sostiene il presidente del Senato Pietro Grasso alla presentazione dell'Osservatorio Mediterraneo su mafia e crimine.

Legalità: dal 15 al 17 aprile Carovana antimafia in Calabria

La Carovana Antimafie farà tappa in Calabria il 15, 16 e 17 aprile a Lamezia, Crotone e Reggio Calabria. L'impegno di Cgil, Cisl e Uil Calabria a sostegno di questa iniziativa vuole essere un contributo a concorrere ad un vero cambiamento del nostro paese attraverso il cambiamento e lo sviluppo della nostra regione, lavorando sulla crescita della cultura della legalità tesa a determinare le condizioni per un positivo sviluppo della nostra economia, ancora fortemente condizionata e penalizzata dal potere criminale e dalla corruzione diffusa.