Percorso:ANSA > Legalità > Home

Bolognesi anti-degrado con Whatsapp

Intesa su sicurezza con selezione e formazione da parte dei Carabinieri di persone che avranno il compito di segnalare via Whatsapp alle forze dell'ordine situazioni che possano mettere in pericolo la sicurezza di residenti e commercianti

Cinema: in un docufilm la storia de L'Ora

Era un piccolo giornale ma dalla trincea palermitana riusciva a parlare a tutto il Paese con le sue inchieste sui rapporti tra mafia e poteri pubblici. Il giornale L'Ora non c'è più. Ha cessato le pubblicazioni nel 1992 ma il suo patrimonio civile e giornalistico continua a essere rivisitato e rappresentato. Il 24 febbraio sarà presentata a Palermo l'anteprima del film documentario "La corsa de L'Ora" di Antonio Bellia, prodotto da Demetra e Marvin film.

Minori in sale gioco, sanzionati i gestori

I carabinieri del Gruppo di Locri, a seguito di una serie di controlli in sale scommesse e giochi di 42 comuni del territorio di competenza, hanno verificato all'interno di tre esercizi commerciali la presenza di una trentina di minori intenti a scommettere d'azzardo somme di denaro su eventi sportivi

'Da quando ho denunciato vivo nell'inferno'

"Dal 2011 vivo l'inferno di una vita non vissuta fatta di attentati da parte della camorra e di persecuzioni da parte dei colletti bianchi". Lo dice Gennaro Ciliberto, che è stato responsabile della sicurezza nei cantieri di una ditta realizzatrice della costruzione e della manutenzione di varie opere autostradali in subappalto, ha denunciato corruzione nell'aggiudicazione di lavori, infiltrazioni mafiose ed anomalie costruttive e è testimone di giustizia

Borrelli, errore pensare aver vinto camorra

"Ci vuole grande cautela nel parlare di ridimensionamento del clan dei Casalesi, basti pensare che solo negli ultimi quindici giorni abbiamo arrestato circa cento esponenti di fazioni riconducibili a quel clan", ha spiegato il procuratore aggiunto di Napoli e coordinatore della Dda, Giuseppe Borrelli

Parte l'Università per la Legalità

Studenti in piazza alla Spezia

Parte il Progetto "Università per la legalità": dopo la sottoscrizione a Palermo, il 23 maggio 2016 in occasione del XXIV Anniversario delle Stragi di Capaci e Via D'Amelio, del protocollo d'intesa tra il Ministero dell' Istruzione, dell'Università e della Ricerca e, per il suo tramite, del Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari, la Conferenza dei Rettori delle Università italiane e la Fondazione Giovanni e Francesca Falcone, viene indetto il bando di concorso "Università per la legalità" rivolto a tutti gli studenti delle Istituzioni Universitarie iscritti presso università italiane, statali e non statali