Percorso:ANSA > Legalità > Home

Mafia: dedicata a Livatino aula consiglio dell'Agrigentino

Al via campi di lavoro di Libera nel ricordo di Livatino

Sarà intitolata al giudice Rosario Livatino, il giovane magistrato ucciso in un agguato mafioso il 21 settembre 1990, l'aula consiliare del Comune di Santa Margherita Belice (Agrigento). La cerimonia è in programma domenica prossima alle 19.30.

Mafia investe sullo slow food e incassa fondi da Ue

Uova, farina e pistole: la mafia impugna la forchetta. E lievita miliardi di euro. Dopo la crisi del mattone, le organizzazioni criminali hanno deciso di investire sulla produzione di cibo con cifre a nove zeri, che hanno fruttato a Cosa Nostra & Co già 14 miliardi in un anno. La strategia è soddisfare le esigenze di tutti: dallo slow food alla contraffazione. Con un 'contributo' dalla Ue, grazie al denaro riscosso dalle truffe sui fondi dall'Europa.

Droga: sequestrati 100 kg cocaina in porto Genova

I militari della Guardia di finanza di Genova, in collaborazione con l'Ufficio Svad dell'Agenzia delle Dogane, ha scoperto, all'interno di un container sbarcato in porto, e sequestrato circa 100 chilogrammi di cocaina purissima, suddivisa in panetti. Il container, proveniente dal Perù con scalo in Grecia, era arrivato da pochi giorni nel porto di Genova Voltri.

Camorra: chiesto arresto per deputato Luigi Cesaro

Camorra: chiesto arresto per deputato Luigi Cesaro

Una richiesta di arresto nei confronti del deputato Forza Italia, Luigi Cesaro, ex presidente della Provincia di Napoli, è stata inviata alla Camera dei Deputati dalla DDA di Napoli. Cesaro è al centro di un'inchiesta su presunte irregolarità nella concessione di appalti del Comune di Lusciano (Caserta) a ditte legate al clan dei Casalesi. 

Mafia: beni per 4 milioni sequestrati a 3 presunti mafiosi

I carabinieri hanno sequestrato beni per 4 milioni di euro a tre presunti mafiosi arrestati nell'ambito dell'operazione Perseo del 2008. I provvedimenti sono stati emessi dalla sezione misure di prevenzione del Tribunale di Palermo.

Borsellino: agenti di scorta uccisi ricordati da colleghi

Sono commemorati oggi a Palermo, in un incontro promosso dal sindacato di polizia Siap e tuttora in corso nel reparto scorte della Polizia di Stato nella caserma Lungaro, gli agenti Emanuela Loi, Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina, Claudio Traina uccisi insieme al giudice Paolo Borsellino nella strage di via D'Amelio, 22 anni fa.