Con iniziative Psr più forza agricoltori Lazio

Investiti, dal marzo 2013 a dicembre 2015, oltre 359 milioni di euro

I fondi europei come sostegno all'agricoltura in tutte le sue forme, da quelle tradizionali, a quelle più innovative. E' una delle iniziative condotte della Regione Lazio nell'ambito del Piano di sviluppo rurale. La rimodulazione del Psr 2007-2013 ha consentito di investire, da marzo 2013 a dicembre 2015, oltre 359 milioni di euro per le aziende agricole. Tra le misure più rilevanti quelle per l'insediamento di giovani agricoltori, l'ammodernamento delle aziende agricole e i servizi essenziali per l'economia
nelle aree rurali. Per la Regione "investire nell'economia del Lazio di domani significa anche valorizzare la crescita di una nuova agricoltura, in grado di coniugare la qualità del prodotto con l'adozione di processi innovativi". E' l'obiettivo appunto di diverse misure inserite nel Psr 2014-2020: l'agricoltura come settore attrattivo per le nuove generazioni. In questo senso vanno letti gli 82,7 milioni di euro stanziati per il 'primo insediamento giovani agricoltori', di cui circa 41 milioni già messi a bando. La risposta è stata positiva, con oltre 1200 domande pervenute. Altre misure del Psr intendono portare oltre i confini d'Italia i prodotti tipici della Regione, ma anche favorire la crescita delle filiere. C'è attenzione anche all'aumento dell'efficienza energetica e l'utilizzo di fonti rinnovabili. La Regione, infine, ha deciso di dedicare "una attenzione particolare" all'innovazione delle start up agricole.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma