Due Pmi Lazio vincono bando Ue Horizon

Authometion di Anagni e Progemec di Cassino fra 34 italiane

(ANSA) - BRUXELLES, 24 OTT - Sono 34 le piccole e medie imprese italiane che oggi si sono aggiudicate i fondi europei messi a disposizione dallo "Strumento Pmi". Fra queste anche le laziali Authometion srl di Anagni e Progemec srl di Cassino.
    La prima è una società che si occupa di domotica, il cui progetto "Lyt Sonic" sullo sviluppo di dispositivi per la sicurezza delle abitazioni basati su tecnologie di rilevamento a infrasuoni è stato selezionato fra i 182 vincitori del bando. La Progemec di Cassino è invece una startup che si occupa di ingegneria avanzata, ricerca e sviluppo, e si è aggiudicata i fondi europei messi in palio grazie al progetto "3Dmp", primo prototipo di stampante 3D per metalli a basso costo.
    Ogni progetto riceverà 50mila euro per finanziare studi di fattibilità per nuovi prodotti innovativi che a breve potrebbero arrivare sul mercato. Con 34 aziende selezionate, l'Italia è stata il Paese ad aver fatto registrare la migliore performance nell'assegnazione dei 9,1 milioni di euro totali provenienti da Horizon 2020, il programma per la ricerca e l'innovazione dell'Unione europea. Le pmi italiane sono riuscite a fare meglio di Spagna (30 aziende) e Regno Unito (18), in un quadro che le ha viste competere con altri 1.904 progetti di 40 Paesi. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Alternatyva

AlternatYva, con internet gratuito le scuole viaggiano veloci

Con il progetto Torrino-Mezzocammino e “Internet nelle scuole” di AlternatYva, provider di servizi wireless, il primo istituto scolastico del quartiere Torrino Mezzocammino di Roma usufruirà gratuitamente della banda larga.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
ACLI
Muoversi a Roma