Droga: anche Diabolik indagato

Il capo diceva, "la dovemo dà a tutta Roma"

(ANSA) - ROMA, 28 NOV - Spunta anche il nome di Fabrizio Piscitelli, noto come Diabolik e ucciso il 7 agosto scorso a Roma, nell'indagine Grande Raccordo Criminale che ha portato oggi ad emettere 51 misure cautelari nei confronti di un gruppo criminale dedito al traffico di droga e che riforniva le piazze di spaccio della Capitale. Diabolik risulta tra gli indagati. In carcere sono finiti anche alcuni ultrà della Lazio. Il capo Fabrizio Fabietti diceva: "la devo dà a tutta Roma".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Muoversi a Roma