Shoah: studenti ad Auscwitz in lacrime

Sopravvissuto, eravamo schiavi, oggi i giovani mi danno forza

(ANSA) - AUSCHWITZ, 04 NOV - Ragazzi in lacrime durante la testimonianza del sopravvissuto allo sterminio nazista, Sami Modiano, ai campi di Auschwitz-Birkenau. "Noi eravamo schiavi, bastava che uno sbagliava qualcosa e veniva ammazzato subito.
    Ero un ragazzo di 13 anni. Al mattino non sapevamo se saremmo arrivati vivi alla sera. Io ho incubi, silenzi e depressioni.
    Poi nel 2005 ho rotto il silenzio, accompagnando i ragazzi come sto facendo con voi oggi. Ho iniziato a parlare e a raccontare e da quel momento ho continuato perchè mi sono reso conto che i ragazzi capivano. E questo mi ha dato la forza" ha raccontato l'89enne durante il viaggio della Memoria con gli studenti romani. Tanti studenti non trattengono le lacrime durante il racconto. "Ascoltare dal vivo Sami ti apre una prospettiva diversa sull'Olocausto. Non pensavo che sarei rimasta cosi' turbata, perché in linee generali avevo studiato quanto accaduto. Ma ascoltare i dettagli della vita di un uomo, che allora era solo un bambino, è straziante", commenta una ragazza.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Muoversi a Roma