Dà in escandescenze, fermato a S.Pietro

Portato in ospedale, è stato sottoposto a Tso

(ANSA) - ROMA, 18 OTT - Un giovane uomo ha dato in escandescenze in San Pietro, parlando ad alta voce in tedesco davanti all'altare della Confessione. L'uomo è stato poi fermato dagli agenti della Gendarmeria vaticana, coadiuvato dagli uomini della Fabbrica di San Pietro che erano al lavoro per allestire la Basilica per una cerimonia. Pantaloni di una tuta blu, maglietta grigia, l'uomo ha urlato frasi sconnesse senza però fare danni, né buttare nulla a terra. Era in una zona chiusa ai fedeli, dove poi è stato fermato a terra. A quanto si apprende, l'uomo è un giovane di origine tedesche che dopo essere stato fermato è stato accompagnato al vicino ospedale Santo Spirito dove è stato sottoposto a un Trattamento sanitario obbligatorio. Il direttore della sala stampa vaticana Matteo Bruni ha riferito all'ANSA che "il giovane è stato consegnato alla Polizia italiana per i necessari provvedimenti".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Muoversi a Roma