Fassina ferito:sindacati,presto sciopero

Assessore, ipotesi ricollocamento lavoratori Roma metropolitane

(ANSA) - ROMA, 02 OTT - Al via le procedure per indire lo sciopero generale delle società partecipate capitoline in risposta all'episodio di ieri che ha visto Stefano Fassino finire in ospedale dopo i momenti di tensione verificatisi con le forze dell'ordine durante una manifestazione davanti la sede di Roma metropolitane. Sarà uno sciopero di un giorno, saranno garantiti i servizi essenziali ma "sia chiaro che il motivo per cui protestiamo sono questi: difesa del lavoro e della democrazia" ha spiegato Alberto Civica, segretario della Uil Roma e Lazio. Oggi ci sarà un sit in in piazza del Campidoglio.
    "Siamo stati convocati dal Questore di Roma domani alle 9.30 per chiarire episodio di ieri", ha fatto sapere Michele Azzola, segretario di Cgil Roma e Lazio. L'assessore capitolino al Personale, Antonio De Santis, ha rilanciato la necessità del dialogo con i sindacati, ipotizzando di ricollocare i lavoratori di Roma metropolitane "considerati in esubero riassorbendoli in altre aree produttive afferenti a Roma Capitale".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Muoversi a Roma