Pm al lavoro, verifiche parole Gaudenzi

Sentito ieri per oltre 5 ore. Verbale è stato secretato

(ANSA) - ROMA, 10 SET -I magistrati della Dda di Roma che indagano sull'omicidio di Fabrizio Piscitelli sono al lavoro per verificare quanto fatto mettere a verbale ieri da Fabio Gaudenzi, l'uomo che in un video postato su youtube, prima di essere arrestato per possesso di armi, ha affermato di essere a conoscenza dei mandanti dell'agguato del 7 agosto scorso nel parco degli Acquedotti. Un atto istruttorio svolto in un ufficio del carcere di Rebibbia, dove Gaudenzi è detenuto da alcuni giorni in regime di isolamento, durato oltre cinque ore e subito secretato. "Ha ricostruito la sua vicenda, ha fatto nomi e cognomi e in alcuni casi anche gli indirizzi delle persone coinvolte in questa storia",ribadisce il suo difensore, l'avvocato Marcello Petrelli. Gaudenzi, legato in passato a Massimo Carminati, avrebbe raccontato di alcuni "affari" che lo legavano a Piscitelli e in particolare una attività di contrabbando di oro con l'Africa e il Medioriente. Tutte dichiarazioni che dovranno essere scandagliate con attenzione da chi indaga.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Muoversi a Roma