C'è 'Arte e Boxe' lungo il Tevere

Premiati Geografo e Faraoni, protagonista anche pittore Bielli

(ANSA) - ROMA, 10 LUG - Pugilato protagonista nella Capitale.
    Complice la manifestazione "Lungo il Tevere Roma", che offre al pubblico campioni italiani della 'nobile arte' e artisti affascinati da questa disciplina. Con la collaborazione della Fpi e del Comitato Regionale, sul palco della manifestazione ricevono una targa ricordo Mirko Geografo e Francesco Faraoni.
    Il primo è pugile professionista con 16 match disputati da peso medio, romano della Magliana. A giugno ha conquistato il titolo internazionale Wba battendo il messicano Abraham Juarez.
    Guantone d'oro anche al dilettante Francesco Faraoni, categoria 75 Kg, azzurro della Nazionale Elite. La scorsa settimana, in occasione del Festival di Rocky Marciano a Ripa Teatina, è stato premiato come miglior pugile del confronto Italia-Francia. Alla ribalta anche l'artista Paolo Bielli, appassionato di boxe: nel 2012 si 'trasforma' in un pugile, allestisce la mostra di pittura "Ring" e partecipa alla Biennale di Venezia. Nel Museo del Pugilato di Assisi sono esposte 2 sue opere.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Muoversi a Roma