Nuovo atto vandalico sulle pietre d'inciampo a Roma

Al ghetto ebraico adesivo dissacrante in tedesco, ora tolto

Nuovo atto vandalico sulle pietre d'inciampo a Roma. Nella notte tra il 28 e il 29 maggio, in via della Reginella 10, su una pietra d'inciampo è stata attaccata una scritta in tedesco per ricordare che: "L'assassino torna sempre sul luogo del delitto".
    L'Associazione "Arte in Memoria", promotrice del progetto "Memorie d'inciampo" denuncia questo "ennesimo atto di dissacrazione della memoria delle vittime della deportazione nazi-fascista". Si tratta della vendetta vigliacca e impotente alla straordinaria mobilitazione che solo una settimana fa ha visto centinaia di studenti mobilitati per "spolverare la memoria" lucidando le 288 pietre d'inciampo distribuite nei diversi municipi della città, una iniziativa promossa dall'Ambasciata tedesca e dall'Associazione "Arte in memoria".
    La pietra vandalizzata è già stata ripulita dell'adesivo dissacrante.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Muoversi a Roma