Arsenico:Regione,entro 10 mesi valori ok

"Ancora 10 Comuni con valori fuori norma, ma al lavoro"

(ANSA) - ROMA, 15 MAG - Arsenico e fluoruro nell'acqua: la Regione Lazio prevede di rientrare nei parametri per tutti i siti interessati entro nove-dieci mesi. E' quanto emerge dalla relazione annuale sulla partecipazione della Regione alle politiche Ue illustrata in Consiglio dall'assessore al Bilancio Alessandra Sartore. La procedura di infrazione Ue risale al 2014. Il 24 gennaio scorso la Commissione Ue ha aggravato la procedura emanando un parere motivato, ma la Regione ha risposto fornendo gli ultimi dati della Asl di Viterbo dai quali risulta che i Comuni che presentano sforamenti sono 10 e non 16 come scritto nel parere motivato. Si tratta di Bagnoregio, Fabrica di Roma, Farnese, Grotte di Castro, Monte Romano, Nepi, Proceno, Ronciglione, Vetralla, Villa San Giovanni. I Comuni di Nepi e Vetralla, è stato sottolineato, presentano solo piccoli sforamenti ed è previsto un intervento di potenziamento per l'impianto di potabilizzazione di Nepi e ulteriori accertamenti per l'impianto di Vetralla.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
        TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Muoversi a Roma