Addio De Rossi,striscioni contro il club

La protesta di un gruppo di tifosi della Curva Sud

(ANSA) - ROMA, 15 MAG - Delusione e rabbia. La decisione della Roma di non rinnovare il contratto a Daniele De Rossi, decretando così la fine della sua carriera da giocatore in giallorosso, ha lasciato una profonda amarezza nella tifoseria.
    Amarezza che nella notte si è manifestata con tre striscioni esposti da un gruppo ultras della Curva Sud in precise location della Capitale. Il primo sotto la nuova sede del club all'Eur: "Figli di Roma, capitani e bandiere. Ecco il rispetto e l'amore che questa società non potrà mai avere". Vicino alla scritta, attaccato alla porta d'ingresso dello stabile, è stata posta anche una bandiera degli Stati Uniti al contrario. Il secondo striscione è stato poi affisso nei pressi di Campo Testaccio: "Un presidente maiale e una società incompetente. DDR per sempre nel cuore della tua gente". L'ultimo, dedicato solo a De Rossi, è invece comparso sotto l'abitazione del capitano romanista in zona Castel Sant'Angelo: "DDR nostro vanto".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Muoversi a Roma