• Morte Desirée: arrestato un pusher romano, spacciava a minori

Morte Desirée: arrestato un pusher romano, spacciava a minori

E' un romano di 36 anni, forse da lui la dose fatale. Spacciava droga anche ai minorenni che frequentavano lo stabile abbandonato nel quale la giovane ha trovato la morte

Un pusher romano di 36 anni è stato arrestato nella Capitale dagli agenti della squadra mobile nell'ambito delle indagini sull'omicidio della morte di Desiree, la ragazza stuprata e trovata morta alcune settimane fa in un capannone nel quartiere di San Lorenzo a Roma. L'uomo è stato fermato per spaccio di stupefacenti e psicofarmaci che inducono effetti psicotropi, anche contenenti "quetiapina", a persone che frequentavano i locali nello stesso quartiere, anche a minorenni.

Tra i clienti del puscher ci sarebbe stata anche Desiree e al momento - secondo gli investigatori - non si esclude che l'uomo abbia spacciato la dose letale alla ragazza. Il 36enne romano è ritenuto responsabile di aver ceduto cocaina, eroina e psicofarmaci con effetti psicotropi contenenti quetiapina ai frequentatori del capannone abbandonato di via Dei Lucani 22, dove è stata trovata morta la ragazza.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma