Cio: Malagò, gioia dopo dolore Roma 2024

N.1 Coni eletto oggi membro del Comitato olimpico internazionale

(ANSA) - BUENOS AIRES, 9 OTT - "E' la più grande gioia dopo il dolore infinito di Roma 2024". Così il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha reagito all'elezione alla carica di membro del Cio. "Considero che la decisione del presidente Thomas Bach di proporre questa mia candidatura - ha spiegato - mostra grandissimo rispetto per l'Italia, spero sia anche una grande considerazione nei miei riguardi per quello che ho fatto da quando sono presidente, a difesa delle Olimpiadi e dei 'Cinque cerchi'". Si badi bene inoltre, ha chiarito, che "io avrei, e già da qualche anno, potuto essere candidato come presidente del Coni". Il tutto, ha aggiunto, "è avvenuto nel quadro di una situazione più unica che rara. Si deve tenere presente poi che la Carta vieta espressamente che un Paese possa vantare due candidature individuali nel Cio". Sul "dolore" per il fallimento di Roma 2024, Malagò dice che è solo in parte attenuato "dal fatto che sono diventato il primo romano della storia a essere eletto membro del Cio".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma