A ex coop Buzzi negozi sequestrati clan

Decisione tribunale Roma, "ripristinata legalità"

(ANSA) - ROMA, 14 SET - Il tribunale di Roma ha assegnato alla cooperativa sociale "Onlus 29 giugno", in passato coinvolta nell'inchiesta Mondo di mezzo per le vicende che hanno riguardato l'ex presidente Salvatore Buzzi, due attività commerciali a Fiumicino e Ostia sequestrate ai clan Fasciani e Spada, attivi nel litorale romano. Lo rende noto la Cgil-Legacoop. Si tratta di un intervento che a detta dell'organizzazione sindacale, "farà crescere il numero dei lavoratori di imprese sequestrate alla criminalità organizzata e che avranno una prospettiva futura di lavoro, grazie alle disposizioni del nuovo codice antimafia e all'intervento tempestivo delle misure di prevenzione". La decisione del tribunale - conclude la nota - "attesta che la cooperativa 29 giugno, attraverso un percorso non certo facile avviato a seguito delle note vicende giudiziarie di quattro anni fa, ha ripristinato pienamente la legalità".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma