Borghi, su Cucchi troppa omertà

'Sulla mia pelle' di Alessio Cremonini dal 12 settembre in sala

(ANSA) - VENEZIA, 29 AGO - ''A Stefano Cucchi, tra le tante persone che ha incontrato nella sua tragica vicenda, nessuno ha mai dato davvero una mano, nessuno si è preso le sue responsabilità. Non ho dubbi poi che quello che gli è accaduto potrà accadere ancora''. Così Alessandro Borghi, credibile protagonista nei panni di Cucchi nel film 'Sulla mia pelle' di Alessio Cremonini in apertura della sezione Orizzonti della 75/ma Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia.
    Del film, che sarà dal 12 settembre in contemporanea in sala con Lucky Red e sulla piattaforma Netflix (è la prima volta che accade ma non sarà certo l'ultima), dice ancora l'attore:''La cosa più difficile è stato perdere 18 chili, mentre la più bella quella di aver ricevuto una telefonata da Ilaria, sorella di Cucchi, che mi ha detto:'sei uguale a lui''. Sulla mia pelle', molto applaudito in conferenza stampa, racconta gli ultimi sette giorni di vita del ragazzo romano accusato per spaccio, fino alla sua morte in carcere il 22 ottobre 2009.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma